Skip to content

Interventi di Efficienza Energetica nei nuovi e vecchi edifici in proiezione della DIRETTIVA EUROPEA 2010/31/CE

Informazioni tesi

  Autore: Michele Corletti
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università Telematica Guglielmo Marconi
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria meccanica
  Relatore: Marco Lucentini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 128

La società odierna ha sempre più bisogno di energia per soddisfare la sua domanda, quindi inizia ad incontrare dei limiti sempre più evidenti tra i quali la scarsità di importanti risorse. Siccome l’era dei combustibili fossili a basso costo, durata circa 100 anni, sta mostrando una serie di segnali di crisi e siccome gli edifici sono responsabili del 40 % del consumo globale di energia nell’Unione, destinato a crescere negli anni, è necessaria una riduzione del consumo energetico e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili, misure importanti e necessarie per ridurre la dipendenza energetica dell’Unione e le emissioni di gas a effetto serra.

I punti focali della tesi sono i seguenti:
1. analisi dei consumi di energia nel mondo,
2. classificazione delle fonti energetiche disponibili, sia fossili che rinnovabili, con i loro vantaggi, svantaggi e limiti,
3. descrizione delle strategie per ridurre il consumo energetico e per l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili nel settore dell’edilizia.

La Direttiva Europea “2010/31/CE” promuove il miglioramento della prestazione energetica degli edifici all’interno dell’Unione, tenendo conto delle condizioni locali e climatiche esterne, nonché delle prescrizioni relative al clima degli ambienti interni e all’efficacia sotto il profilo dei costi.

Gli Stati membri provvedono affinché:
a) entro il 31 dicembre 2020 tutti gli edifici di nuova costruzione siano edifici a energia quasi zero; e
b) a partire dal 31 dicembre 2018 gli edifici di nuova costruzione occupati da enti pubblici e di proprietà di questi ultimi siano edifici a energia quasi zero.

Nel capitolo 4 vengono descritti i meccanismi degli incentivi fiscali (detrazione 55%) per i lavori di riqualificazione energetica del sistema edificio-impianto. In particolar modo vengono descritte quali sono le possibili soluzioni di intervento di efficienza energetica nei vecchi e nei nuovi edifici.
Vengono ampiamente descritte:
- le tecniche attuali sull’isolamento termico dell’involucro edilizio per limitare le perdite di energia, facendo qualche esempio;
- le tipologie di serramenti e infissi;
- i vantaggi delle caldaie a condensazione e delle caldaie a biomassa;
- i pannelli solari termici per la produzione di acqua calda sanitaria;
- gli impianti di riscaldamento e di raffrescamento con pompe di calore collegate a sonde geotermiche;
- gli impianti domotici a servizio degli edifici in particolar modo nella gestione automatica degli impianti al fine di ottimizzare i consumi,
- il rifasamento degli impianti elettrici per ridurre i costi dovuti alle penali applicate dall’ente distributore se si scende sotto un limite del fattore di potenza.

Al fine di dimostrare l’utilità degli interventi di efficientamento proposti si riporta un caso pratico di riqualificazione energetica su una villetta residenziale sita in Caserta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
- 3 - INTRODUZIONE La società odierna ha sempre piø bisogno di energia per soddisfare la sua domanda, quindi inizia ad incontrare dei limiti sempre piø evidenti tra i quali la scarsità di importanti risorse naturali (incluse molte che sono rinnovabili finchè il loro tasso di consumo non è troppo elevato) e la crescente difficoltà del pianeta nel ricevere gli scarti. Per affrontare tali problemi, l’uomo già da qualche tempo ha sviluppato e continua a sviluppare soluzioni tecnologiche rivolte a ridurre sensibilmente l’entità dei consumi, a parità di servizio reso. L’era dei combustibili fossili a basso costo, durata circa 100 anni, sta mostrando una serie di segnali di crisi. Purtroppo, in questi anni a causa della grande disponibilità di energia per alimentare impianti di climatizzazione invernale ed estiva, si è considerato poco il ruolo che l’involucro edilizio ha tradizionalmente rivestito nel raggiungimento degli obiettivi di confort e benessere. Un’utilizzazione efficace, accorta, razionale e sostenibile dell’energia riguarda, tra l’altro, i prodotti petroliferi, il gas naturale e i combustibili solidi, che, pur costituendo fonti essenziali di energia, sono anche le principali sorgenti delle emissioni di biossido di carbonio. E’ un dato di fatto che gli edifici sono responsabili del 40 % del consumo globale di energia nell’Unione, destinato a crescere negli anni. Pertanto, la riduzione del consumo energetico e l’utilizzo di energia da fonti rinnovabili nel settore dell’edilizia sono misure importanti e necessarie per ridurre la dipendenza energetica dell’Unione e le emissioni di gas a effetto serra. Per adeguarsi al Protocollo di Kyoto, oltre a un maggior utilizzo di energia da fonti rinnovabili, occorrono interventi mirati a ridurre il consumo di energia nell’Unione. La riduzione del consumo energetico e il maggior utilizzo di energia da fonti rinnovabili rappresentano inoltre strumenti importanti per promuovere la sicurezza dell’approvvigionamento energetico e gli sviluppi tecnologici e per creare posti di lavoro e sviluppo regionale, in particolare nelle zone rurali.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente
riscaldamento
energia elettrica
approvvigionamento
fonti energetiche
coibentazione
protocollo di kyoto
scenario energetico
pannelli solari termici
consumi di energia
impatto sero
caldaie a biomassa
caldaie a condensazione

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi