Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I ''cambi di casacca'' nella XV legislatura

Il mio elaborato cerca di illustrare le dinamiche delle carriere politiche in Italia e in particolare il trasformismo parlamentare. Ho posto particolare attenzione alla quindicesima legislatura (2006-2008) mettendo in evidenza gli spostamenti (i cambi di casacca) dei singoli parlamentari da un un gruppo parlamentare ad un altro. Questo processo è stato analizzato, all'interno della mia tesi, sia alla camera che al senato.
Ho potuto constatare che in nessuna delle due camere, nessun gruppo parlamentare ha mantenuto la stessa composizione dall'inizio a fine legislatura, e considerando che quest'ultima è durata soltanto due anni, si può evincere che il sistema politico italiano in quel periodo non ha certo goduto di stabilità.
Ho concluso la mia ricerca facendo una considerazione generale sulle carriere politiche e sul trasformismo, cercando di analizzare alcuni motivi di certi cambiamenti all'interno dei gruppi. Non sempre le motivazioni che ho trovato sono state sufficienti a giustificare questi spostamenti, a volte gli interessi personali prevalevano sulla coscienza politica.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE In questa ricerca ci siamo voluti concentrare sulle carriere politiche italiane in particolare analizzando la situazione parlamentare, sia alla camera che al senato, osservando da vicino i gruppi parlamentari della XV legislatura (2006-2008). Abbiamo, prima di tutto, analizzato le differenze fra le carriere politiche della Prima Repubblica con quelle della Seconda, cercando di capire come si è evoluta la politica italiana dal dopo guerra ai giorni nostri. Ci siamo soffermati sull’influenza che oggi può avere un politico, all’interno delle istituzioni, ma soprattutto in che modo possa raggiungere e mantenere la propria posizione cercando al tempo stesso di evolvere la propria carriera. In secondo luogo, ed è proprio questa la parte centrale della nostra ricerca, abbiamo analizzato la composizione dei gruppi parlamentari alla camera e poi al senato, osservando tutti quei parlamentari che, all’interno di questa legislatura, hanno cambiato la loro “casacca”, ovvero sono passati da un gruppo parlamentare ad un altro. Ci accorgeremo che le dinamiche parlamentari sono molto complesse e, in particolare in questa legislatura, la stabilità all’interno dei gruppi è tutt’altro che scontata dopo le elezioni. Vedremo come la maggioranza ha iniziato a sfaldarsi proprio dai gruppi parlamentari, e in particolare, dal gruppo parlamentare dell’Ulivo che, sia alla camera sia al senato, ha fatto registrare una serie di perdite degne di una Waterloo politica. Termineremo cercando di tirare le somme e capire le motivazioni di come mai, nei giorni nostri, intraprendere e mantenere una carriera politica è tutt’altro che semplice. La stabilità parlamentare dipende molto spesso dalle scelte che sono fatte proprio da queste persone. Purtroppo, chi intraprende questo tipo di carriera, una volta sedutosi sulla “poltrona” sembra scordarsi il reale motivo per il quale si trova in quella posizione, e l’unica cosa che conta, sembra essere, mantenere un certo livello d’influenza, che gli permetta di raggiungere i propri obiettivi, molto spesso personali. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Simone Giovannini Contatta »

Composta da 112 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 517 click dal 22/11/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.