Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Immagini animali e antropomorfe nella narrativa di Gianna Manzini

Nella sua opera Gianna Manzini introduce numerose immagini di animali e vegetali, latori di una verità inaccessibile alla conoscenza umana. Nonostante la somiglianza a fiabe e favole, i bestiari di Manzini si discostano totalmente da quella tradizione e la scrittrice carica i suoi personaggi di significati allegorici.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Quella dell’animale è certamente una delle tematiche maggiormente presenti nella letteratura sin dall’antichità. Da tempi remoti, scrittori e poeti sentono il bisogno ed il dovere di narrare racconti di creature animali in quanto queste ricordano loro, per l’appartenenza ad uno stesso regno, il rapporto con la natura e l’universo. Agli animali è infatti connessa gran parte della nostra identità e a loro, noi uomini, dobbiamo la capacità di metterci in relazione con quella parte di natura di cui essi da sempre, selvatici o domestici che siano, sono i nostri essenziali mediatori. Esiste tuttavia una drammatica bipolarità del comportamento umano verso gli animali. Infatti, se da un lato essi ci appaiono dei benevoli antenati o dei magici depositari della memoria ancestrale, custodi di misteri e segreti, minacce o incanti; dall’altro essi vengono considerati da sempre esseri inferiori, poichØ ritenuti privi di sentimenti, emozioni e pensieri. Nel mondo in cui viviamo, animali e piante, già esistenti prima che noi popolassimo il pianeta, hanno saputo accettarci, adeguarsi a noi, farsi addomesticare ed ubbidirci. L’uomo, dopo un iniziale periodo di collaborazione e rispetto reciproco, ha iniziato ad usare i suoi non-simili al solo fine di trarne benefici, uccidendoli, ferendoli, rinchiudendoli in gabbie e recinti, sfruttandone la forza-lavoro, umanizzandoli, facendoli combattere al solo fine di creare violenti

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere

Autore: Laura Barison Contatta »

Composta da 91 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 460 click dal 29/11/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.