Skip to content

Il lessico del fitness e dell'attrezzistica: un'analisi diafasica differenziale

Informazioni tesi

  Autore: Serena Gorla
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Massimo Prada
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 135

L’elaborato intende indagare il lessico specialistico del settore del fitness e dell’attrezzistica. Ho proceduto allo spoglio lessicale del manuale Biomeccanica degli esercizi fisici (A. Stecchi) e dei mensili «Olympian’s» e «Men’s Health». Il manuale di Stecchi ha una natura eminentemente tecnica e si occupa di allenamento fisico, indugiando sulle ultime frontiere dello stesso; biomeccanica muscolare; attrezzature per le attività di tipico aerobico; singoli gruppi muscolari, trattati separatamente in sezioni specifiche. «Olympian’s» è una rivista settoriale, che si occupa esclusivamente di tematiche inerenti al body building, all’allenamento nell’ambito delle palestre e alle tecniche di recupero, nonché alla nutrizione e all’integrazione alimentare, naturalmente in riferimento alle esigenze tipiche di un culturista. La rivista «Men’s Health» è decisamente divulgativa e accoglie sì tematiche relative al fitness, ma propone anche interviste a personaggi d’attualità, siano essi del cinema, dello sport o dello spettacolo in genere, e quattro sezioni di argomento vario: alimentazione, salute/sesso, strategie/piaceri, moda/beauty.

Lo spoglio lessicale è stato condotto con l’obiettivo di individuare le caratteristiche peculiari per quanto concerne l’impiego e la diffusione di tecnicismi autoctoni e adattati, sia specifici che collaterali, e di anglicismi, siano essi tipici del lessico del fitness e dell’attrezzistica oppure afferenti a campi semantici diversi.

Il primo capitolo sviluppa una breve storia del body building e del fitness, al fine di collocare nel tempo la nascita e la diffusione di tale fenomeno, fornendo così un inquadramento cronologico di massima per le prime attestazioni dei tecnicismi afferenti alla pratica sportiva in questione.

La seconda parte dell’elaborato e, nello specifico, il paragrafo 2.1 definisce, anzitutto, il meccanismo del prestito lessicale, soffermandosi sui concetti di calco semantico e calco traduzione, prestito di necessità e prestito di lusso; il suddetto paragrafo si focalizza poi sulla questione dell’accoglimento, da parte del nostro sistema lingua, degli anglicismi, indugiando, dopo aver delimitato cronologicamente il fenomeno, sulle motivazioni, estrinseche e strutturali, alla base di tale diffusione.
Il paragrafo seguente presenta la schedatura lessicale degli anglicismi tipici del settore del body building e del fitness, a ciascuno dei quali è dedicato un articolo, dove sono fornite informazioni, tratte dal Dizionario degli anglicismi e dall’Oxford English Dictionary, relative alle accezioni che caratterizzano ciascuna voce, alla datazione della stessa e alla frequenza con la quale il lemma considerato ricorre all’interno del manuale e delle due riviste. Il paragrafo 2.3 include alcune osservazioni sorte dalla schedatura lessicale presentata.
Allo stesso modo sono strutturati i paragrafi 2.4 e 2.5, i quali sono focalizzati su voci di origine inglese, non afferenti al lessico specifico del fitness e dell’attrezzistica. Nella sezione 2.4, sono proposte le schede lessicali di anglicismi provenienti da campi semantici diversi, mentre il paragrafo seguente sviluppa una serie di considerazioni, relative alla loro frequenza all’interno del manuale e dei mensili e all’uso di eventuali alternative e derivati.

Nell’ambito del terzo capitolo, il primo paragrafo ha la finalità di introdurre il concetto di “lingua speciale”, proponendo la distinzione tra “lingua settoriale” e “lingua specialistica” e indugiando sulle caratteristiche distintive di quest’ultima tipologia.
Il paragrafo 3.2 presenta un regesto dei tecnicismi specifici, ciascuno dei quali è stato considerato facendo riferimento al Grande dizionario dell’uso di Tullio de Mauro e al Dizionario etimologico della lingua italiana (Cortellazzo Zolli); come nel caso degli anglicismi proposti al punto 2.2, per ciascun lemma è indicato il significato, la datazione e il numero di occorrenze registrate. Alla schedatura lessicale dei tecnicismi specifici, segue la sezione 3.3, nella quale si studia la distribuzione di tali tecnicismi nel manuale e nelle riviste e se ne inquadra la storia.
A conclusione del terzo capitolo, è posto il paragrafo 3.4, che fornisce informazioni relative alla quantità dei tecnicismi non specifici rintracciati all’interno del materiale oggetto di spoglio lessicale, fornendo delucidazioni in merito al campo semantico di appartenenza.

Il quarto ed ultimo capitolo tratta del concetto di Vocabolario di Base e, nei paragrafi 4.2.1, 4.3.1 e 4.4.1, esplica l’analisi del Non VdB (Vocabolario Non di Base), effettuata, in termini percentuali, su un campione di testo per Biomeccanica degli esercizi fisici, «Olympian’s» e «MH». Infine, nelle sezioni 4.2.2, 4.3.2 e 4.4.2, sono proposte ulteriori osservazioni degne di nota, rispetto al linguaggio impiegato nel materiale oggetto di spoglio lessicale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L’elaborato intende indagare il lessico specialistico del settore del fitness e dell’attrezzistica. Ho proceduto allo spoglio lessicale del manuale Biomeccanica degli esercizi fisici (A. Stecchi) e dei mensili «Olympian’s» e «Men’s Health». Il manuale di Stecchi ha una natura eminentemente tecnica e si occupa di allenamento fisico, indugiando sulle ultime frontiere dello stesso; biomeccanica muscolare; attrezzature per le attività di tipico aerobico; singoli gruppi muscolari, trattati separatamente in sezioni specifiche. «Olympian’s» è una rivista settoriale, che si occupa esclusivamente di tematiche inerenti al body building, all’allenamento nell’ambito delle palestre e alle tecniche di recupero, nonché alla nutrizione e all’integrazione alimentare, naturalmente in riferimento alle esigenze tipiche di un culturista. La rivista «Men’s Health» è decisamente divulgativa e accoglie sì tematiche relative al fitness, ma propone anche interviste a personaggi d’attualità, siano essi del cinema, dello sport o dello spettacolo in genere, e quattro sezioni di argomento vario: alimentazione, salute/sesso, strategie/piaceri, moda/beauty. Lo spoglio lessicale è stato condotto con l’obiettivo di individuare le caratteristiche peculiari per quanto concerne l’impiego e la diffusione di tecnicismi autoctoni e adattati, sia specifici che collaterali, e di anglicismi, siano essi tipici del lessico del fitness e dell’attrezzistica oppure afferenti a campi semantici diversi. Il primo capitolo sviluppa una breve storia del body building e del fitness, al fine di collocare nel tempo la nascita e la diffusione di tale

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

giornalismo sportivo
analisi linguistica
fitness
linguaggio sportivo
analisi lessicale
body building
analisi diafasica
lessico sportivo
riviste sportive
attrezzistica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi