Skip to content

La Leadership & la nuova frontiera dei Videogames

Informazioni tesi

  Autore: Davide Spagnuolo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Pisa
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Mariacristina Bonti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 30

La leadership è un processo d’influenza sugli altri per far loro capire e accettare le decisioni prese e le azioni che devono essere svolte, permettendo il raggiungimento degli obiettivi con minori sforzi sia individuali sia collettivi. Dunque è un'esigenza organizzativa e comporta influire a livello interpersonale, guidare persone e assumere ruoli di responsabilità.
E’ questo un tema affascinante, seppur molto complesso e controverso; sicuramente una questione nodale è definire le caratteristiche di un buon leader e quale sia l’impatto che ha il suo operato sulle performances dell'azienda.
Su questo aspetto sono state svolte indagini ed elaborate teorie diverse nel tempo, ognuna delle quali ha focalizzato l’attenzione su aspetti diversi: le prime si sono concentrate sui tratti e le caratteristiche individuali del leader, più tardi si è passato a esaminare la leadership come una serie di azioni o repertori di comportamento messi in atto per aiutare un gruppo a raggiungere gli obiettivi; in seguito l’attenzione si è spostata verso la situazione in cui leader e collaboratori si trovano a interagire; approcci più recenti sono incentrati sul processo di leadership e sui risultati prodotti.
A prescindere dall' approccio che si considera, bisogna riconoscere che ognuno di questi è focalizzato su una sola delle condizioni che fanno di una persona un buon leader. In realtà sono molteplici i fattori che concorrono alla definizione di un buon leader: fondamentale è che sia dotato di abilità personali ma di non poco conto é l’influenza dell’ambiente e dei collaboratori con cui si trova a lavorare, ciò comporta saper adattare il proprio comportamento alle diverse situazioni, anche da dipendente a dipendente; inoltre deve saper distribuire responsabilità e autonomia decisionale nella giusta misura ai diversi team di lavoro, prestando sempre molta attenzione al livello di performance che porti al risultato pronosticato.
In conclusione si può affermare che un buon leader sia frutto di capacità personali e di formazione, come il modello Sloan mette in evidenza, ed è proprio in quest'ultimo campo che gli studi di leadership stanno focalizzando l'innovazione: l'ultimo studio rivolge l'attenzione all'utilizzo dei videogames come strumento per "scovare" nuovi leaders, promuovendo e potenziando le capacità che sinora erano rimaste nascoste, e formarne di nuovi. Inoltre, i videogames potrebbero essere usati per fare interessanti pronostici sull'ambiente futuro di leadership, che sta divenendo sempre più mutevole e incerto e ipotizza una leadership non più accentrata ma sempre più diffusa lungo l'intera organizzazione.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 - INTRODUZIONE ALLA LEADERSHIP La leadership è un processo d’influenza sugli altri per far loro capire e accettare le decisioni prese e le azioni che devono essere svolte, permettendo il raggiungimento degli obiettivi con minori sforzi sia individuali sia collettivi. Dunque è un'esigenza organizzativa e comporta influire a livello interpersonale, guidare persone e assumere ruoli di responsabilità. E’ questo un tema affascinante, seppur molto complesso e controverso; sicuramente una questione nodale è definire le caratteristiche di un buon leader e quale sia l’impatto che ha il suo operato sulle performances dell'azienda. Su questo aspetto sono state svolte indagini ed elaborate teorie diverse nel tempo, ognuna delle quali ha focalizzato l’attenzione su aspetti diversi: le prime si sono concentrate sui tratti e le caratteristiche individuali del leader, più tardi si è passato a esaminare la leadership come una serie di azioni o repertori di comportamento messi in atto per aiutare un gruppo a raggiungere gli obiettivi; in seguito l’attenzione si è spostata verso la situazione in cui leader e collaboratori si trovano a interagire; approcci più recenti sono incentrati sul processo di leadership e sui risultati prodotti. 1.1 - APPROCCIO DEI TRATTI La prima, in ordine di tempo, delle teorie che hanno cercato di spiegare il fenomeno di leadership si basa sull’idea che la personalità del leader efficace sia diversa da quella di chi leader non è. I diversi studi effettuati si sono svolti in contesti differenti ed hanno portato a conclusioni che non presentavano alcuna caratteristica in comune. Questo dipende essenzialmente da quattro fattori: il primo è che il possedere un particolare tratto non è condizione sufficiente affinché si possa assumere efficacemente una posizione di comando; il secondo è la diversità dei contesti nei quali sono stati svolti gli studi; il terzo è l’evidenza empirica dell’influenza esercitata dalle prime esperienze di socializzazione e infine il fatto che la ricerca si focalizzi su tratti estremamente specifici piuttosto che ampi e generali. Gli approcci principali sono:  Big Five: cinque sono gli elementi che non solo spiegano le motivazioni di performances e di soddisfazione sul lavoro, ma sono anche strettamente collegati con la leadership. Essi sono: stabilità emotiva, amabilità, apertura, coscienziosità ed estroversione. In particolare gli ultimi tre, in quanto la coscienziosità é tipica di leader responsabili, puntuali, costanti e lavoratori; l’estroversione riguarda socievolezza ed energicità; infine l’apertura si esprime in comportamenti di curiosità, immaginazione, tolleranza.  Leader motive pattern: l’approccio di McLelland è basato sui tratti della personalità e la 3

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

leadership
videogames
sviluppo della leadership
serious games
ambiente virtuale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi