Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Algoritmo per evitare gli ostacoli nella navigazione di un robot marino

Lo scopo di questa tesi è l'implementazione di un algoritmo per evitare gli ostacoli nell'ambito della robotica marina. Per mezzo di questo algoritmo è possibile manovrare il robot Hydronet (facente parte di un progetto europeo) in modo da modificare la sua traiettoria quando si trova in situazioni di pericolo. L'algoritmo è progettato per interfacciarsi sia con un modello di simulazione del robot sia con il robot reale.
Per mezzo del lavoro svolto in questa tesi, si fornisce un'interfaccia grafica, realizzata in C++ con la libreria grafica wxWidgets, che, ad ogni istante, visualizza l'evoluzione dell'algoritmo con i dati fondamentali.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 Introduzione 1.1 Motivazioni \L’acqua e la sostanza pi u comune, pi u diusa nell’ambiente e una delle pi u importanti" (si veda Cataudella (2006)). Ovviamente l’acqua e una risorsa importantissima perch e e una componente essenziale per la vita, in quanto e usata direttamente da esseri umani, animali e vegetali e indirettamente dall’uomo, in processi industriali di vario tipo. Data l’importanza rivestita dall’acqua e la necessit a che il mondo ha di questa risorsa, il tema della qualit a dell’acqua e molto sensibile, anche perch e tale risorsa e disponibile in quantit a limitate a causa dell’inquinamento, a cui spesso e soggetta, che colpisce tanto le acque dolci quanto le acque marine. L’inquinamento delle acque dolci pu o essere causato dal riversamento di scarichi urbani (contenenti saponi, fosfati, grassi, ecc.), degli scarichi agricoli (con pesticidi, fertilizzanti e prodotti chimici) e dei residui e scarichi di lavorazione delle industrie. L’inquinamento marino e alimentato da: a) le acque dolci inquinate che si riversano in mare, b) gli smaltimenti di riuti tossici delle industrie scaricati direttamente in mare, c) il riversamento dei riuti delle navi d) i residui di origine petrolifera. La dispersione di agenti inquinanti nell’aria e nell’acqua e un problema complesso, pertanto e fondamentale cercare di contrastare e controllare questo problema. 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Alice Casti Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 572 click dal 06/12/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.