Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'impatto di Internet nella prestazione dei servizi bancari: il caso Banca Popolare di Novara

Oggetto della trattazione è l'analisi dei nuovi canali che le banche stanno sviluppando per la distribuzione dei propri servizi, con particolare interesse per Internet, ritenuto dagli addetti del settore come quello con più potenzialità in termini di costi, efficienza, immediatezza e capillarità.
Si descrive la mutazione dello scenario bancario sotto il profilo legislativo, della tecnologia e delle nuove esigenze che la clientela manifesta, il tutto sotto la spinta della maggiore offerta determinata dall'ingresso di nuovi ed agguerriti soggetti nel mercato bancario italiano.
Si introduce il concetto di multicanalità, descrivendone gli elementi costitutivi, dal punto di vista tecnologico, commerciale e strategico.
Si analizzano in particolare i nuovi servizi che, attraverso la rete Internet, le banche stanno studiando e lanciando, con un occhio di riguardo alla gestione della sicurezza nelle transazioni e nello scambio di informazioni tra banca e cliente.
A tal proposito, lo studio del caso Banca Popolare di Novara rappresenta uno strumento importante per una analisi concreta, dall'interno dell'Istituto, di come venga gestito questo cambiamento epocale del settore e degli enormi sforzi innovativi che un gruppo bancario di medie dimensioni sta facendo.
Si affianca allo studio generale sui servizi e sul funzionamento dei diversi canali e di Internet, uno studio specifico sui servizi innovativi telematici che BPN sta studiando per la propria clientela retail e per le imprese.
Si analizzano le innovazioni per il pagamento sicuro per il commercio elettronico, un settore dove le banche dimostrano di avere sempre più interessi ed affinità e gli acquirenti dimostrano ancora una certa diffidenza.
Infine viene descritto il ruolo dell'infrastruttura di sicurezza, ritenuta una garanzia primaria da offrire alla propria clientela. L'osservanza delle nuove norme sulla firma digitale e i sistemi di crittografia utilizzati, sono infatti in grado di offrire la sicurezza, la riservatezza e la trasparenza che questo nuovo tipo di rapporto tra la banca e cliente richiede.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Oggetto della trattazione è l'analisi dei nuovi canali che le banche stanno sviluppando per la distribuzione dei propri servizi, con particolare interesse per Internet, ritenuto dagli addetti del settore come quello con più potenzialità in termini di costi, efficienza, immediatezza e capillarità. Si descrive la mutazione dello scenario bancario sotto il profilo legislativo, della tecnologia e delle nuove esigenze che la clientela manifesta, il tutto sotto la spinta della maggiore offerta determinata dall'ingresso di nuovi ed agguerriti soggetti nel mercato bancario italiano. Si introduce il concetto di multicanalità, descrivendone gli elementi costitutivi, dal punto di vista tecnologico, commerciale e strategico. Si analizzano in particolare i nuovi servizi che, attraverso la rete Internet, le banche stanno studiando e lanciando, con un occhio di riguardo alla gestione della sicurezza nelle transazioni e nello scambio di informazioni tra banca e cliente. A tal proposito, lo studio del caso Banca Popolare di Novara rappresenta uno strumento importante per una analisi concreta, dall'interno dell'Istituto, di come venga gestito questo cambiamento epocale del settore e degli enormi sforzi innovativi che un gruppo bancario di medie dimensioni sta facendo. Si affianca allo studio generale sui servizi e sul funzionamento dei diversi canali e di Internet, uno studio specifico sui servizi innovativi telematici che BPN sta studiando per la propria clientela retail e per le imprese. Si analizzano le innovazioni per il pagamento sicuro per il commercio elettronico, un settore dove le banche dimostrano di avere sempre più interessi ed affinità e gli acquirenti dimostrano ancora una certa diffidenza. Infine viene descritto il ruolo dell'infrastruttura di sicurezza, ritenuta una garanzia primaria da offrire alla propria clientela. L'osservanza delle nuove norme sulla firma digitale e i sistemi di crittografia utilizzati, sono infatti in grado di offrire la sicurezza, la riservatezza e la trasparenza che questo nuovo tipo di rapporto tra la banca e cliente richiede.

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Alberto Corneo Contatta »

Composta da 171 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2442 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.