Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Pavimentazioni industriali: analisi del comportamento di una piastra in c.a. su impalcato flessibile

Il comportamento delle pavimentazioni industriali su suolo elastico è un argomento ben noto nella progettazione. In questo articolo verranno riportati e sviluppati i risultati più significativi di uno studio condotto sulle pavimentazioni industriali su impalcato flessibile. I riferimenti in letteratura e la normativa internazionale sono ricchi di studi condotti sulle pavimentazioni gettate su suolo elastico mentre si nota una forte carenza per le pavimentazioni gettate su struttura. Questa nuova tipologia presenta molte differenze rispetto a quella tradizionale; queste sono innanzitutto quantitative (pavimentazioni simili hanno stati di sforzo diversi), non è poi chiaro il ruolo della solidarizzazione tra gli strati (supporto e pavimentazione). Molto frequenti sono inoltre le situazioni in cui il progettista si trova a dover progettare un solaio su struttura di un edificio industriale senza aver dei riferimenti chiari sui criteri progettuali.
Verrà indagato il comportamento di una pavimentazione gettata su impalcato flessibile soggetta a ritiro e peso proprio, tramite un’indagine parametrica su un modello tridimensionale agli elementi finiti. Si spiegherà inoltre come si è potuto realizzare un modello numerico che restituisca lo stato tensionale e deformativo nella pavimentazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
  Introduzione  ‐ XLIII ‐    «Floors are commonly concrete slab on ground. Cracking and  deformation in floors often leads to disturbance in vehicular  traffic,  inclined  racks,  soiled  cracks,  reduced  resistance  and  visible irritations. […] In many  aspects damages on floors have  serious  economical  consequences  that  must  be  fight  again  early.»    J. HEDEBRATT, J. SILFWERBRAND      In questi ultimi decenni la realizzazione di pavimentazioni industriali  ha  subito  un  notevole  sviluppo  sul  territorio  nazionale,  sebbene  insorgano  spesso questioni legate all’errata (o completamente mancante) progettazione. Il  nostro  lavoro  si  inserisce  nell’analisi  delle  problematiche  legate  alle  pavimentazioni industriali gettate su impalcato flessibile. Queste spesso sono  sottoposte ad alte sollecitazioni:  • carichi concentrati fissi (gambe di scaffalature, nell’ordine di 50 kN per  gamba);  • carichi concentrati mobili (ruote di carrelli elevatori, nell’ordine di 20  kN per ruota);  • carichi distribuiti (peso proprio e materiali accatastati, che in situazioni  limite possono raggiungere i 50 kN/m 2 ).  Il comportamento della struttura inoltre è influenzato da fenomeni non  dipendenti dal tempo, quali le deformazioni elastiche (e plastiche) prodotte dai 

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Mauro Civati Contatta »

Composta da 516 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 518 click dal 06/03/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.