Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La fluorescenza indotta da laser nei biodeteriogeni e la sua applicazione al telerilevamento lidar dei monumenti lapidei

Questa tesi approfondisce il tema relativo alla fluorescenza indotta da laser nei biodeteriogeni e la sua applicazione al telerilevamento lidar dei monumenti lapidei

Mostra/Nascondi contenuto.
4 1 INTRODUZIONE Gli studi per la conservazione del patrimonio artistico hanno, oggi, una grande importanza e coinvolgono molte discipline scientifiche, tra queste la fisica. L’applicazione delle tecniche di telerilevamento per mezzo della fluorescenza indotta da laser può fornire un importante contributo nell’indagine della presenza di deterioramenti di origine biologica sulle opere architettoniche. La tecnica del telerilevamento permette di effettuare a distanza l’analisi diretta del monumento senza alterarne l’integrità. La fluorescenza indotta dalla radiazione laser nel materiale biologico e specialmente in quello coinvolto nel processo di fotosintesi è il fenomeno fisico sfruttato per compiere queste indagini. Questa tesi di laurea è dedicata allo studio della fluorescenza indotta da laser come tecnica per l’indagine della presenza di biodeteriogeni sui monumenti lapidei e dell’efficacia dei relativi trattamenti biocidi. La tesi è articolata in quattro parti. La prima parte introduce l’argomento trattato con particolare attenzione alla presentazione della problematica della conservazione del patrimonio artistico, all’azione di danneggiamento dei biodeteriogeni e alle proprietà fisiche che ne consentono l’individuazione. Nel capitolo 2, in particolare, viene motivata l’opportunità di utilizzare la fluorescenza indotta da laser come strumento per l’indagine dei biodeteriogeni sulle facciate monumentali attraverso il richiamo sia all’applicazione di questa tecnica al più generale settore del telerilevamento della vegetazione sia agli specifici lavori esistenti in questo settore. Il capitolo 3 riporta succintamente i principi del fenomeno fisico della fluorescenza e presenta il LIDAR (acronimo di Light Detection and Ranging) a fluorescenza. Nel capitolo 4 è riportata una introduzione alle alghe ed ai cianobatteri con particolare riferimento ai loro pigmenti ed alla possibilità di utilizzare questi ultimi come strumento di indagine sui biodeteriogeni. Parte del capitolo è dedicata alla descrizione del processo di fotosintesi in relazione alla possibilità di indagare il

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: David Lognoli Contatta »

Composta da 116 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2494 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.