Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Rilevamento e analisi di boulders nell'area costiera di Brucoli (Sicilia orientale)

Il ruolo di alcuni eventi catastrofici nell'evoluzione morfologica delle zone costiere è stato trascurato negli studi di geomorfologia litoranea. Nondimeno, questi eventi hanno un ruolo chiave nell’evoluzione costiera ed il riconoscimento di pericoli riguardanti episodi catastrofici è molto importante per la gestione di aree marittime molto urbanizzate come quelle della Sicilia.
Solo recentemente gli tsunami sono stati oggetto d’interesse mondiale a causa della crescente preoccupazione per l’hazard costiero in regioni come il Mediterraneo, le cui coste sono densamente abitate.
In Italia numerose sorgenti sismiche locali possono innescare uno tsunami, ma le aree costiere italiane oltre ad essere esposte ai terremoti locali possono essere raggiunte da onde di tsunami provenienti dall’area del Mediterraneo orientale.
Uno degli effetti notevoli provocati da uno tsunami su coste rocciose è rappresentato dal distacco o ri-mobilizzazione di grandi massi rocciosi (boulders) nella zona antistante la spiaggia (nearshore) e la loro successiva deposizione più lontano nell’entroterra (Dawson, 1994; Dawson e Shi, 2000; Bryant e Nott, 2001).

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. INTRODUZIONE Il ruolo di alcuni eventi catastrofici nell'evoluzione morfologica delle zone costiere è stato trascurato negli studi di geomorfologia litoranea. Nondimeno, questi eventi hanno un ruolo chiave nell’evoluzione costiera ed il riconoscimento di pericoli riguardanti episodi catastrofici è molto importante per la gestione di aree marittime molto urbanizzate come quelle della Sicilia. Solo recentemente gli tsunami sono stati oggetto d’interesse mondiale a causa della crescente preoccupazione per l’hazard costiero in regioni come il Mediterraneo, le cui coste sono densamente abitate. In Italia numerose sorgenti sismiche locali possono innescare uno tsunami, ma le aree costiere italiane oltre ad essere esposte ai terremoti locali possono essere raggiunte da onde di tsunami provenienti dall’area del Mediterraneo orientale. Uno degli effetti notevoli provocati da uno tsunami su coste rocciose è rappresentato dal distacco o ri-mobilizzazione di grandi massi rocciosi (boulders) nella zona antistante la spiaggia (nearshore) e la loro successiva deposizione più lontano nell’entroterra (Dawson, 1994; Dawson e Shi, 2000; Bryant e Nott, 2001).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Mario Raniolo Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 406 click dal 21/12/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.