Skip to content

L'Asia Centrale e il Caucaso ex sovietici nella nuova geostrategia turca

Informazioni tesi

  Autore: Emanuele Berna
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1994-95
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze Politiche
  Relatore: Carlo Maria Santoro
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 136

L'Asia Centrale e il Caucaso ex sovietici nella nuova geostrategia turca.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
6 INTRODUZIONE L'improvvisa indipendenza delle cinque repubbliche centro-asiatiche (Kazakistan, Kirghisistan, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan) e delle tre caucasiche (Armenia, Azerbaigian, Georgia) a seguito della dissoluzionedell'Unione Sovietica, ha comportato un completo sconvolgimento dello spazio geopolitico di una vastissima regione che, partendo dalla Moldavia (a Ovest), si spinge sino ai confini occidentali della Cina (a Est), alla Federazione russa (a Nord) e al subcontinente indiano (a Sud). Pur evitando di cadere in un eccessivo determinismo geografico, è impossibile non rilevare la straordinaria posizione geopolitica di questi stati. Essi sorgono, infatti, al centro della massa euroasiatica, nel cuore di quella "Terra Centrale" che Sir Halford Mackinder considerava la "chiave" del dominio mondiale,1 all'incrocio di civiltà millenarie, lungo quella che fu la "Via della seta" e, finalmente, in prossimità del Medio Oriente. L'emergere di questo inedito scenario, oltre a modificare in maniera rilevante i rapporti di forza degli stati limitrofi e ad alimentare una lunga sequela di conflitti latenti, ha innescato la ridefinizione - e la probabile riaggregazione attorno a nuovi poli e lungo inedite linee di frattura (cleavages) - di uno spazio geopolitico dotato di una propria specificità storico-culturale ed etnico-linguistica. Questo processo, che non può essere riduttivamente considerato alla stregua di una traumatica decolonizzazione sul modello sperimentato da Francia e Gran Bretagna nel corso del secolo, è la più recente manifestazione dell'implosione di una delle due superpotenze, l'U.R.S.S. appunto, che, dopo aver assistito alla dissoluzione del proprio impero esterno (i paesi dell'Europa orientale), ha visto crollare quell'unità territoriale costruita in quattro secoli attorno all'originario nucleo russo e vede oggi minacciata la sua stessa integrità territoriale. Il nuovo spazio in via di definizione abbraccia una vasta area che lungo la direttrice Est-Ovest va dalle frontiere della Cina (Xinjiang) all'Asia Minore e lungo quella Nord-Sud si estende dalle steppe del Kazakistan alle rive dell'Oceano Indiano. Questo immenso continuum è scomponibile in due macro aree geopolitiche (Asia centrale e Caucaso) che, nonostante le rilevanti peculiarità, saranno oggetto comune di questo studio in quanto condividono importanti tratti geofisici, culturali e storico- politici.2 1 H. J. Mackinder, Democratic Ideals and Reality : A Stdudy in the Politics of Reconstruction, 1919, London, Constable & Co Ltd , cap 4. Si veda anche, "The Geogrophic Pivot of the World", The Geogrophic Journal, n. 4 April (1904). 2 Sulla definizione, l'evoluzione e i principi cardine della geopolitica, si vedano, P.M. Gallois, Géopolitique : le voies de la puissance, Plon, Paris, 1990.; C.S. Gray, The Geopolitics of the nuclear era: Heartland, Rimlands, and the Technological Revolution, Crane, Russack & Company Inc., New York NY, 1977.; R. Gilpin, Guerra e mutamento nella politica internazionale, Il Mulino, Bologna, 1989.; C. Jean, "La riscoperta della geopolitica", Rivista Marittima , n. 11, novembre 1992, pp. 21-33.; Y. Lacoste, "Che cosa è la geopolitica ?", Limes, n.4, 1993, n. 1,2,3, 1994; G. Modelski, Exploring Long Cycles, Linne Rienner Publisher Inc.,

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi