Skip to content

I Mondiali di calcio. Un evento oltre lo sport

Informazioni tesi

  Autore: Marco Turri
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2005-06
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Francesco Pierantozzi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 59

Il calcio è un’enorme macchina in grado non solo di catalizzare l’attenzione e le emozioni di miliardi di individui, ma anche di creare un giro d’affari colossale.
Il momento più significativo di questo fenomeno è costituito dai Campionati Mondiali, in cui le rappresentative di tutti i Paesi del Mondo si sfidano per determinare quale sia la più forte. L’ultima edizione, Germania 2006, rappresenta il culmine (momentaneo) dell’espansione di questa “macchina”.
Ciò che regge il sistema veicolandone i messaggi e il senso è la comunicazione, che oggi si serve di tecnologie sempre più avanzate per raggiungere ogni angolo del mondo e coinvolgere un numero sempre maggiore di persone.
Nella mia tesi ho analizzato innanzitutto l’evento dei Mondiali di calcio come fenomeno di massa, con i suoi risvolti sociali, politici e soprattutto economici. Tutto ruota intorno al tifo, alla passione irrazionale della gente, che i media cercano in ogni modo di stimolare per trarne i maggiori profitti. L’elemento più positivo del football, e in particolare della manifestazione presa in esame, è la sua straordinaria capacità unificatrice e affratellante.
Ho visto poi nello specifico come la Coppa del Mondo FIFA Germania 2006 è stata organizzata in ogni suo aspetto. La cura di tutti i dettagli, dall’allestimento delle infrastrutture alla programmazione delle misure di sicurezza, è stata massima, altrimenti l’intero progetto sarebbe potuto risultare un fallimento. Dal punto di vista organizzativo questa edizione è stata un grande successo, probabilmente la migliore di sempre.
Mi sono concentrato inoltre sull’approccio dei media all’avvenimento: questa parte è fondamentale per capire come i Mondiali siano stati esportati e presentati in Italia e quale immagine ne sia derivata. Il calcio in tv rientra nelle logiche della “neotelevisione” ed è quindi indissolubilmente legato ai concetti di intrattenimento e spettacolarizzazione. In occasione della Coppa del Mondo del 2006 le varie emittenti hanno scelto modi differenti per trattare l’argomento e in particolare Sky ha proposto qualcosa di completamente nuovo rispetto al passato. Inoltre per la prima volta le partite si potevano vedere anche grazie al videofonino e a Internet. Infine ho formulato alcune ipotesi su Sudafrica 2010, l'edizione seguente dell'evento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 PREMESSA Il 26 ottobre 1863 undici persone si incontrarono in una taverna di Londra per discutere di calcio. Erano i rappresentanti dei più importanti club inglesi, alla ricerca di un accordo definitivo per uniformare le regole del gioco del football. Questa data è da considerarsi come il momento di nascita del calcio moderno. Tuttavia già dal 2600 a.C. in Cina l’uomo aveva cominciato a divertirsi prendendo a calci palloni rudimentali. In ogni caso né i primi “calciatori” cinesi, né quei raffinati sir inglesi avrebbero mai potuto immaginare cosa sarebbe diventato il calcio oggi: un’enorme macchina in grado non solo di catalizzare l’attenzione e le emozioni di miliardi di individui, ma anche di creare un giro d’affari colossale. Il momento più significativo di questo fenomeno è costituito dai Campionati Mondiali, in cui le rappresentative di tutti i Paesi del Mondo si sfidano per determinare quale sia la più forte. L’ultima edizione, Germania 2006, rappresenta il culmine (momentaneo) dell’espansione di questa “macchina”. Ciò che regge il sistema veicolandone i messaggi e il senso è la comunicazione, che oggi si serve di tecnologie sempre più avanzate per raggiungere ogni angolo del mondo e coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. L’obiettivo di questa tesi è innanzitutto analizzare l’evento dei Mondiali di calcio come fenomeno di massa, con i suoi risvolti sociali, politici e soprattutto economici. Vedremo poi nello specifico come la Coppa del Mondo FIFA Germania 2006 è stata organizzata in tutti i suoi aspetti. Mi concentrerò inoltre sull’approccio dei media all’avvenimento: questa parte è fondamentale per capire come i Mondiali sono stati esportati e presentati in Italia e quale immagine ne è derivata. Infine cercherò di ipotizzare come potrebbe essere Sudafrica 2010, la prossima edizione dei Campionati.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

calcio
organizzazione
media
giornalismo
sport
intrattenimento
televisione
tifo calcistico
eventi
spettacolo
spettacolarizzazione
mondiali
campionato
diritti televisivi
mondiale
comunicazione di massa
europei
produzione televisiva
germania 2006
coppa del mondo
fifa world cup
sky mediaset rai
campionati
cronaca calcistica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi