Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La Sindrome di Asperger: la storia, le caratteristiche cliniche e il trattamento pedagogico

Questi strani bambini esistono […] da quando gli uomini sono comparsi sulla faccia della terra. Il popolo l’ha sempre saputo, mentre gli scienziati li hanno ignorati fino ad un’epoca abbastanza recente (Brauner A. e Brauner F., 2002).

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Il presente lavoro analizza la sindrome di Asperger da tre punti di vista ovvero storico, clinico e pedagogico; l’analisi storica e quella clinica chiarendo le origini e la caratteristiche cliniche della sindrome hanno lo scopo di fare da cornice ad un punto essenziale della presente trattazione ovvero il trattamento pedagogico della sindrome. La sindrome di Asperger è stata descritta per la prima volta da Hans Asperger nel saggio scritto in lingua tedesca Gli ‹‹psicopatici autistici›› in età infantile dato alle stampe nel 1944 a Berlino, ma probabilmente la storia di questa sindrome non è cominciata con la descrizione del medico da cui ha assunto il nome. Alcuni personaggi storici e letterari di epoche anteriori alla pubblicazione del famoso articolo di Asperger possono essere inseriti in questa categoria diagnostica. Il lavoro di Asperger ha vissuto, dopo la sua pubblicazione, quarant’anni di silenzio e molti autori indicano nel lavoro di Lorna Wing, Asperger’s Syndrome: A clinical account, il motivo ispiratore del risveglio dell’interesse per questa sindrome. In Italia ancora di più che altrove, il lavoro di Asperger è stato completamente ignorato per cinquant’anni da parte di psicologi e pediatri. Le cause vanno ricercate sicuramente nel periodo storico in cui il dottore viennese lavorò: erano gli anni più bui della storia, ovvero quelli tra l’ascesa del nazismo e lo scoppio della seconda guerra mondiale. Asperger nel suo lavoro non pubblicò un elenco di criteri diagnostici essenziali; descrisse, però varie caratteristiche dei bambini da lui visitati. Egli individuò una configurazione costante di abilità e comportamenti

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Fabiana Luongo Contatta »

Composta da 111 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3682 click dal 16/12/2011.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.