Skip to content

The role of Calcium/calmodulin-dependent kinase and Calcineurin pathways in activity-dependent gene regulation in skeletal muscle

Informazioni tesi

  Autore: Marzia Cusinato
  Tipo: Tesi di Dottorato
Dottorato in Dottorato in Biochimica e Biotecnologie-Indirizzo Biotecnologie
Anno: 2009
Docente/Relatore: Stefano Schiaffino
Correlatore: MartaMurgia
Istituito da: Università degli Studi di Padova
Dipartimento: Dipartimento di Scienze Biomediche Sperimentali
  Lingua: Inglese
  Num. pagine: 89

Motor neuron activity is a fundamental controller of skeletal muscle growth and differentiation. Excitation-transcription coupling is the process whereby activity causes specific changes in gene transcription through an increase in the concentration of sarcolemmal Ca2+. The molecular mechanisms that relay plasma membrane depolarization to activity-dependent gene transcription is not yet fully understood. Two main Ca2+-dependent pathways are known to transduce Ca2+ signals into changes in gene expression, the Cn-NFAT and CaMK pathways. We have focused on Cn-NFAT and CaMKII, which is the major CaMK isoform in skeletal muscle. We have studied the effects of the inhibition of these pathways on the expression of Ca2+-dependent genes involved in muscle metabolism, such as glucose transporter 4 (GLUT4), mitochondrial transcription factor A (TFAM) and citrate synthase (CS), or in muscle contraction and specific of slow or fast IIB fibers, such as myosin heavy chain-slow and -2B (MyHC-slow and -2B). To this purpose we have used a loss-of-function approach by co-transfecting vectors, coding for natural peptide inhibitors of Cn and CaMKII pathways, together with Luciferase (LUC) reporters in rat skeletal muscle, through in vivo electroporation. We have analyzed the effects of these inhibitors on activity-dependent gene expression. Our results indicate that CaMKII controls not only muscle metabolism, by regulating the expression of GLUT4, TFAM and CS, but also the expression of contractile proteins, such as MyHC-slow and -2B. The Cn-NFAT signalling pathway has been widely demonstrated to be a fundamental regulator of muscle fiber slow program. Interestingly our data indicate that Cn also controls the expression of genes involved in muscle metabolism such as CS and GLUT4. A question remains open as to whether CaMKII and Cn pathways can synergistically control the expression of shared activity-dependent genes. If synergy exists it will be interesting to investigate which is the molecular target underlying CaMKII and Cn synergistic cooperation.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 1. INTRODUCTION 1.1 Skeletal muscle fiber properties In vertebrates three different muscular tissues can be distinguished: smooth, cardiac and skeletal. Smooth muscle surrounds internal organs and major blood vessels, is innervated by the autonomous nervous system and it is made of mono-nucleated cells (called myocytes). The cells of cardiac muscle are mono-nucleated, and together with skeletal muscles form the complex of striated muscles. The functional units of skeletal muscles are the muscle fibers, long cylindrical multinucleated, with about 100 nuclei cells, 10-50 µm of diameter, 1-10 mm of length in rat muscles. The great majority of the cytoplasm of these cells is occupied by fascicles of longitudinal filaments called myofibrils, subdivided in light and dark bands, called I band and A band respectively. The basic structural and functional unit of skeletal muscle is called sarcomer: this repeated element has a length of 2 µm. Adjacent sarcomeric units are perfectly aligned, giving rise to the characteristic striated morphology that can be seen with the microscope. Each sarcomer contains two kinds of filaments: thin filaments, made of actin (that constitutes the light I band), thick filaments, made of myosin (dark A band). Contraction speed is related to the ATPase activity of myosin, and to the enzymes of the sarcoplasmic reticulum (SR) that sequester calcium (Ca 2+ ). Myosins are composed of three couple of subunits: two heavy chains (MyHC), two light chains (MLC) and two essential or alkaline chains. The two C-terminal domains of the MyHC subunits are coiled to form an α-helix tails, responsible for the association of many other MyHC dimers in a single filament. ATPasic activity and actin binding site are localized within the globular region of the protein (head). 1.1.1 Myofiber diversity Muscle fibers vary considerably with respect to their morphological, biochemical and physiological properties, enabling different muscles to fulfill a variety of functions, from maintaining the body posture to performing a wide range of movements and motions. Mammalian skeletal muscles are composed of two major fiber-types (I and II), basically distinguished on the basis of the myosin heavy chain isoform (MyHC) that they express, and differ in terms of size, metabolism, and contractile properties. MyHCs

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cn
contraction
muscle
fiber
ca2+
expression
camkii
metabolism
calcium
calcium-dependent pathways
camk
calcium calmodulin kinase
glut4
tfam
nfat
glucose
skeletal
mitochondria
myhc
calcineurin
kiin
myosin
contractile
signalling

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi