Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La crescita economica di Cindia

Il fenomeno Cindia è un evento che incute speranza e timore allo stesso tempo; speranza perché la crescita economica di queste due potenze -Cina e India- significa crescita della domanda mondiale, e perciò opportunità anche per economie, che come quella italiana, al momento sono incapaci di accelerare; e timore perché se Cina e India decidessero di ‘collaborare’, la potenza Asiatica sarebbe irresistibile ed irrefrenabile, spostando ad Oriente il nuovo centro del mondo.
Obiettivo di questo saggio è, infatti, proprio quello di andare ad analizzare singolarmente i “protagonisti” della nuova ascesa economica. Capire, o meglio, cercare di capire, se le diversità tra Cina e India saranno Cindia, neologismo col quale si indica appunto la somma dell’economie indiana e cinese, oppure se una delle due potenze prevarrà sull’altra, portando a delle conclusioni che potremmo definire “apocalittiche”.
L’impatto maggiore di tale fenomeno è la crescita “esplosiva” della popolazione, dato che Cindia comprende una popolazione di oltre 2 miliardi e 400 milioni di individui. In particolare, l’India può vantare una popolazione fiorente sia perché giovane d’età, sia perché eccelle in settori hi-tech, nel software, nonché nell’ambito della medicina. Ma, anche la Cina, nonostante la politica governativa del figlio unico, vanta una popolazione tra le più numerose della terra, facendo sì che la Cina abbia a disposizione manodopera generica, specializzata e un altissimo numero di laureati.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il fenomeno Cindia è un evento che incute speranza e timore allo stesso tempo; speranza perché la crescita economica di queste due potenze -Cina e India- significa crescita della domanda mondiale, e perciò opportunità anche per economie, che come quella italiana, al momento sono incapaci di accelerare; e timore perché se Cina e India decidessero di „collaborare‟, la potenza Asiatica sarebbe irresistibile ed irrefrenabile, spostando ad Oriente il nuovo centro del mondo. Obiettivo di questo saggio è, infatti, proprio quello di andare ad analizzare singolarmente i “protagonisti” della nuova ascesa economica. Capire, o meglio, cercare di capire, se le diversità tra Cina e India saranno Cindia, neologismo col quale si indica appunto la somma dell‟economie indiana e cinese, oppure se una delle due potenze prevarrà sull‟altra, portando a delle conclusioni che potremmo definire “apocalittiche”. L‟impatto maggiore di tale fenomeno è la crescita “esplosiva” della popolazione, dato che Cindia comprende una popolazione di oltre 2 miliardi e 400 milioni di individui. In particolare, l‟India può vantare una popolazione fiorente sia perché giovane d‟età, sia perché eccelle in settori hi-tech, nel software, nonché nell‟ambito della medicina. Ma, anche la Cina, nonostante la politica governativa del figlio unico, vanta una popolazione tra le più numerose della terra, facendo sì che la Cina abbia a disposizione manodopera generica, specializzata e un altissimo numero di laureati.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Maria Alessia Di Silvestre Contatta »

Composta da 70 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2301 click dal 28/12/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.