Skip to content

Le logiche di Cause Related Marketing nel settore cosmetico: il caso “Acqua for Life"

Informazioni tesi

  Autore: Simone Mariani
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Roma Tor Vergata
  Facoltà: Economia
  Corso: Econonomia e Management dell'impresa e dell'innovazione
  Relatore: Marco Meneguzzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 217

Era il marzo del 2011 quando, curiosando tra gli scaffali di una profumeria di Roma, non volli credere ai miei occhi: il profumo Acqua di Gio aveva una nuova veste! Cosa mai avrebbe potuto spingere uno dei profumi di maggior successo della storia a cambiarsi d'abito? La mia curiosita atavica mi porto subito a cercare una spiegazione a quel nuovo packaging del profumo. Una volta acquistato il prodotto, pero, fu tutto piu chiaro: si trattava di "Acqua for Life Challenge", un'iniziativa di Cause Related Marketing applicata alle fragranze Acqua di Gio e Acqua di Gioia, attraverso l'acquisto delle quali si poteva donare acqua pulita a bambini del Ghana. Mi appassionai da subito all'iniziativa e dopo aver realizzato la mia donazione, volli saperne di piu del progetto ed ora presento in questo lavoro il risultato dei miei studi in merito.
Al fine di analizzare in profondita questa originale iniziativa di Cause Related Marketing del settore cosmetico, ho ritenuto opportuno seguire un approccio deduttivo nella strutturazione del lavoro che mi permettesse di partire da argomenti di piu ampio respiro (capitoli 1 e 2) per arrivare nell'ultima parte ad avere gli strumenti idonei per analizzare in concreto il progetto (capitolo 3 e 4).
Nel primo capitolo si presentera il tema della Corporate Social Responsibility, fenomeno che negli ultimi decenni sta diventando sempre piu centrale nelle strategie delle corporations di tutto il mondo. Nella prima parte ne verra analizzata la genesi e l'evoluzione, dando particolare risalto ai motivi che dovrebbero spingere le imprese ad applicarne i contenuti, nell'ultima parte, invece, verranno presentate alcune pratiche, tratte dal cosiddetto modello latino-americano di Kotler e Lee del 2005, che permettono alle imprese di implementare i principi teorici della materia.
Nel secondo capitolo si andranno ad approfondire i nuovi modelli di consumo responsabile che stanno sviluppandosi con cosi grande successo nel mondo negli ultimi anni. Per fare cio verranno dapprima identificati i comportamenti che rendono responsabile un consumatore ed un'impresa (grazie anche ad indagini empiriche provenienti da tutto il mondo), poi si delineerà il profilo del consumatore responsabile nel mercato della cosmetica di alta fascia (quello di nostro interesse) ed infine verra introdotto il concetto di marketing sociale, visto come punto d'incontro cruciale tra etica economica e marketing.
Dopo aver creato questa importante piattaforma teorica, nel terzo capitolo si presenterà, finalmente, la materia centrale del mio lavoro, ossia il Cause Related Marketing. A questo scopo verranno proposte, in una prima parte, le visioni piu autorevoli sull'argomento, poi verranno presentati gli elementi distintivi di una campagna di CRM (anche con esempi pratici derivanti da diversi settori economici) ed infine verranno esposte (e respinte) le maggiori critiche al fenomeno mosse dai detrattori.
Il capitolo che pero e sicuramente piu appassionante e curioso e il quarto. In questo si analizzera l'iniziativa "Acqua for Life Challenge" in maniera approfondita. Nella prima parte verranno poste sotto esame tutte le caratteristiche distintive della campagna di CRM dei profumi Giorgio Armani, ossia verranno presentati i soggetti partecipanti all.iniziativa e i legami della loro partnership, verranno definiti gli obiettivi dell.iniziativa, descritte le modalita di svolgimento ed in seguito verranno presentate le similitudini e le differenze con un'altra iniziativa di CRM svolta negli Stati Uniti (sempre dal profumo Acqua di Gio), intitolata "Tap Water Project". Continuando nel capitolo, poi, ci sara un paragrafo interamente dedicato all.analisi dei vantaggi dell.utilizzo del web e dei social network come strumenti di promozione di cause sociali, in cui verra discussa la concreta attuazione su Facebook e Twitter di "Acqua For Life Challenge". Nell'ultima parte del capitolo, infine, per poter presentare delle considerazioni conclusive sull.iniziativa, ho reputato utile presentare un.indagine personale, svolta attraverso la somministrazione di due questionari, finalizzata a comprendere in che modo i rivenditori autorizzati dei profumi e gli utenti del web (principali destinatari dell.iniziativa) abbiano recepito l'iniziativa, e in che modo ne abbiano decretato il successo o l'insuccesso.
Detto cio non mi resta che augurarVi
buona lettura

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Era il marzo del 2011 quando, curiosando tra gli scaffali di una profumeria di Roma, non volli credere ai miei occhi: il profumo Acqua di Giò aveva una nuova veste! Cosa mai avrebbe potuto spingere uno dei profumi di maggior successo della storia a cambiarsi d‟abito? La mia curiosità atavica mi portò subito a cercare una spiegazione a quel nuovo packaging del profumo. Una volta acquistato il prodotto, però, fu tutto più chiaro: si trattava di“Acqua for Life Challenge”, un‟iniziativa di Cause Related Marketing applicata alle fragranze Acqua di Giò e Acqua di Gioia, attraverso l‟acquisto delle quali si poteva donare acqua pulita a bambini del Ghana. Mi appassionai da subito all‟iniziativa e dopo aver realizzato la mia donazione, volli saperne di più del progetto ed ora presento in questo lavoro il risultato dei miei studi in merito. Al fine di analizzare in profondità questa originale iniziativa di Cause Related Marketing del settore cosmetico, ho ritenuto opportuno seguire un approccio deduttivo nella strutturazione del lavoro che mi permettesse di partire da argomenti di più ampio respiro (capitoli 1 e 2) per arrivare nell‟ultima parte ad avere gli strumenti idonei per analizzare in concreto il progetto (capitolo 3 e 4). Nel primo capitolo si presenterà il tema della Corporate Social Responsibility, fenomeno che negli ultimi decenni sta diventando sempre più centrale nelle strategie delle corporations di tutto il mondo. Nella prima parte ne verrà analizzata la genesi e l‟evoluzione, dando particolare risalto ai motivi che dovrebbero spingere le imprese ad applicarne i contenuti, nell‟ultima parte, invece, verranno presentate alcune pratiche, tratte dal cosiddetto modello

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
redazio[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

marketing
lusso
armani
cosmetica
marketing sociale
consumo responsabile
corporate social responsibility
etica economica
social media
responsabilità sociale impresa
facebook
twitter
cause related

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi