Skip to content

Roadmap della mobilità sostenibile

Informazioni tesi

  Autore: Andrea Gaiardo
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Politecnico di Torino
  Facoltà: Architettura
  Corso: Disegno Industriale
  Relatore: Claudio Germak
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 262

L’obiettivo di questa tesi non è stato quello di definire un ma¬nuale tecnico per la progettazione della mobilità sostenibile ad un livello infrastrutturale, di prodotto o di servizio, ma piuttosto quello di voler porre un’analisi critica sul concetto stesso. Attraverso la costruzione di una “roadmap” si è cercato di definire una guida per la gestione della complessità della mobilità sostenibile con l’obiettivo di aiutare gli attori coinvolti in una progettazione in tal senso. Di conse¬guenza i destinatari di questa tesi non sono solo i designer del settore dei trasporti, ma tutte le figure professionali e non che sono coinvolte nei pro¬getti riguardanti la mobilità nelle sue diverse dimensioni (ideazione, concezione, progettazione, realizzazione, controllo e gestione).
Gli aspetti e i problemi riguardanti la mobilità che sono trattati nella ricerca sono comunemente noti, ma non sempre sono stati affrontati in modo integrato. Ponendo, cioè, in relazione tra loro i diversi attori, le diverse culture tecniche, i diversi tipi di modelli possibili e i diversi driver che ne influenzano la caratterizzazione finale. Una visione miope che ha abbracciato per decenni un mo¬dello insostenibile, che nella storia ha portato numerosi van¬taggi alla società, ma di cui oggi cominciamo a pagarne un caro prezzo.
Oggi, tutto ciò rende necessario un cambiamento radicale del paradigma della mobilità, ancora troppo legato ad un approccio di progettazione li¬neare e settoriale. Un approccio che necessita quindi di essere rimesco¬lato e contaminato attraverso l’uso di un design che tenga conto dei contesti economici, politici, sociali e ambientali che ruotano attorno ad esso. Una progettazione che solo attraverso una visione d’insieme, con un approccio multidisciplinare e sistemico potrà dare le corret¬te risposte ai nuovi meccanismi, alle nuove necessità e ai nuovi modi di vivere della società moderna.
Per definire la roadmap finale sulla mobilità sostenibile lo studio è stato articolato su tre livelli principali:
Un primo livello in cui si cerca di sollecitare una concet¬tualizzazione, non limitata e riduttiva, se necessaria innovativa, del tema affrontato, cercando di definire su quali basi si possa considerare una mobilità sostenibile o meno. Il che ha implicato uscire dal proprio “terreno” di competenza progettuale esplorando quelli limitrofi riconoscendo gli ambiti, i soggetti e i temi che la mobilità implicitamente o espli¬citamente coinvolge. Su questo livello infine si è cercato di specificare da quali drivers essa sia influenzata tentando poi di delimitare i suoi scenari futuri.
Un secondo livello dove si è voluto suggerire la necessità per cia¬scun progetto, inerente alla mobilità, di tener conto della giusta scala di osservazione delle problematiche e risultanze che essa provoca a livello di contesto. Un contesto che è caratterizzato e influenzato da attributi tec¬nici, economici, culturali, sociali e naturali. Si è quindi approfondito e descritto specificamente le regioni che coinvolge la roadmap e sue opzioni possibili.
Infine un terzo livello, dove si è voluto approfondire attraverso l’utilizzo di esempi e casi studio alcuni temi trattati e descritti all’interno della roadmap per trarre alcune inspirazioni e considerazioni concrete sulle soluzioni adottate o studiate in ottica sostenibile.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 L’obiettivo di questa tesi non è quello di definire un ma- nuale tecnico per la progettazione della mobilità sostenibile ad un livello infrastrutturale, di prodotto o di servizio. Piuttosto quello di voler porre una analisi critica sul concetto stesso, definendo una “roadmap” guida, per una progettazione in tal senso. Di conse- guenza i destinatari di questa tesi non sono solo i designer del settore dei trasporti, ma tutti gli attori che intervengono nei pro- getti riguardanti la mobilità nelle diverse dimensioni (ideazione, concezione, progettazione, realizzazione, controllo e gestione). Gli aspetti e i problemi trattati, concernenti la mobilità, sono comunemente noti, ma non sempre sono stati affrontati in modo integrato, ponendo, cioè, in relazione tra loro i diversi attori, le diverse culture tecniche, i diversi tipi di modelli possibili e i diversi driver che ne influenzano la natura. Una visione miope che ha abbracciato per decenni un mo- dello insostenibile, che nella storia ha si portato numerosi van- taggi alla società, ma di cui oggi cominciamo a pagarne un caro prezzo. Tutto ciò rende necessario un cambiamento radicale del paradigma della mobilità, ancora oggi legato ad un approccio li- neare e settoriale. Un approccio che necessita di essere rimesco- lato e contaminato attraverso l’uso di un design che tenga conto dei contesti economici, politici, sociali e ambientali che ruotano attorno ad esso. Un design che solo attraverso una visione di insieme, con un approccio multidisciplinare e sistemico potrà dare le corret- te risposte ai nuovi meccanismi, alle nuove necessità e ai nuovi Introduzione 0 L’uomo è nato per muoversi, per scrutare, per sapere chi è, cosa fa e dove va. M.D’Azeglio.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi