Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il controllo dei costi: il caso di un angolo ristoro

Il controllo di gestione è una funzione aziendale che consente di monitorare periodicamente l’andamento economico-finanziario di un’azienda. Tale monitoraggio si fonda su un meccanismo di feed-back, che consiste in un confronto tra obiettivi prefissati e risultati ottenuti, da cui è possibile evidenziare scostamenti, ed eventualmente decidere gli interventi correttivi.
Uno dei principali obiettivi del controllo di gestione è il controllo dei costi di un “oggetto di costo”. Tali costi (diretti e indiretti) vengono determinati con le metodologie del job order costing o del process costing, le quali costituiscono i due principali sistemi di determinazione dei costi dei “prodotti”. I sistemi di determinazione dei costi verranno trattati nella seconda parte della tesi, focalizzando l’attenzione sui sistemi di determinazione per commessa e su come i costi vengono ad essere attribuiti ad una commessa. In particolare si è voluto sottolineare la differenza tra la tecnica di allocazione tradizionale dei costi generali di produzione e l’activity based costing (ABC).
Nella terza parte della tesi si tratta di un particolare tipo di commessa, il progetto, evidenziando la fase di controllo e le tecniche utilizzate, l’Earned Value Management e il cruscotto di controllo. In tal modo è possibile rilevare le varianze di costo e di tempo.
Infine, “il caso di un angolo ristoro” è l’applicazione degli strumenti e delle tecniche del controllo di gestione ad un progetto.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il titolo della presente tesi “Il controllo dei costi: il caso di un angolo ristoro” sintetizza gli argomenti trattati nelle seguenti quattro parti:  il controllo di gestione;  sistemi di determinazione dei costi;  il progetto;  il caso di un angolo ristoro. Il controllo di gestione è una funzione aziendale che consente di monitorare periodicamente l’andamento economico-finanziario di un’azienda. Tale monitoraggio si fonda su un meccanismo di feed-back, che consiste in un confronto tra obiettivi prefissati e risultati ottenuti, da cui è possibile evidenziare scostamenti, ed eventualmente decidere gli interventi correttivi. Nell’ambito del controllo di gestione sono coinvolte una molteplicità di “figure” aziendali, a partire dall’Amministrato Delegato fino all’ultimo dei manager e ai controller (coloro che si occupano del sistema di controllo di gestione). I principali strumenti utilizzati sono le contabilità generale e analitica, il budget e alcune informazioni extracontabili. Uno dei principali obiettivi del controllo di gestione è il controllo dei costi di un “oggetto di costo”. Tali costi (diretti e indiretti) vengono determinati con le metodologie del job order costing o del process costing, le quali costituiscono i due principali sistemi di determinazione dei costi dei “prodotti”. I sistemi di determinazione dei costi verranno trattati nella seconda parte della tesi, focalizzando l’attenzione sui sistemi di determinazione per commessa e su come i costi vengono ad essere attribuiti ad una commessa. In particolare si è voluto sottolineare la differenza tra la tecnica di allocazione tradizionale dei costi generali di produzione e l’activity based costing (ABC). Nella terza parte della tesi si tratta di un particolare tipo di commessa, il progetto, evidenziando la fase di controllo e le tecniche utilizzate, l’Earned Value Management e il cruscotto di controllo. In tal modo è possibile rilevare le varianze di costo e di tempo. Infine, “il caso di un angolo ristoro” è l’applicazione degli strumenti e delle tecniche del controllo di gestione ad un progetto. Il progetto che verrà sviluppato riguarda una nuova iniziativa

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Annamaria Zarra Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1059 click dal 05/01/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.