Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progetto di un trasformatore trifase in olio 160 kVA , 17.5 / 0.4 kV

Procedimento di progettazione trasformatore trifase di potenza.
La progettazione di questa macchina consiste essenzialmente nel dimensionarne tutte le parti per ottenere le specifiche richieste. Come prima cosa si scelgono i valori delle grandezze caratteristiche del trasformatore, che verranno chiamate scelte progettuali iniziali.
Sulla base di queste scelte iniziali si dimensionano le parti costituenti la macchina, quali:
• nucleo magnetico
• avvolgimenti primario e secondario
• isolamenti
• cassone esterno ed alettatura

Mostra/Nascondi contenuto.
1. PREMESSA Il trasformatore è una macchina elettrica statica necessaria per elevare o abbassare la tensione in corrente alternata. Durante il suo funzionamento è sede di perdite: • nel ferro ( per isteresi magnetica e correnti parassite) • joule ( per circolazione corrente nei due avvolgimenti) queste perdite fanno si che il trasformatore sviluppi calore. Il calore prodotto deve essere ceduto all'ambiente circostate, per mantenere la macchina al di sotto di temperature che ne comprometterebbero il regolare funzionameto. Quindi i trasformatori si classificano, oltre che per i livelli di tensione e potenza, in base ai sistemi di raffreddamento che sono: • AN : Aria Naturale • AF : Aria Forzata • ONAN : Olio Naturale Aria Naturale • ONAF : Olio Naturale Aria Forzata • OFAF : Olio Forzato Aria Forzata La progettazione di questa macchina consiste essenzialmente nel dimensionarne tutte le parti per ottenere le specifiche richieste. Come prima cosa si scelgono i valori delle grandezze caratteristiche del trasformatore, che verranno chiamate scelte progettuali iniziali. Sulla base di queste scelte iniziali si dimensionano le parti costituenti la macchina, quali: • nucleo magnetico • avvolgimenti primario e secondario • isolamenti • cassone esterno ed alettatura Si verifca che il trasformatore progettato soddisfi le specifiche richieste, con un errore massimo del 5%, calcolando: • perdite nel ferro • perdite nel rame totale • tensione di corto circuito percentuale • variazione di tensione da vuoto a carico percentuale A questo punto ci possiamo trovare in due situazioni: 1. Se le specifiche non sono rispettate, bisogna andare a modificare alcuni dei valori scelte iniziali, ridimensionare i componenti ed effettuare nuovamente la verifica. 2. Se le specifiche sono rispettate allora si può procedere con le verifiche termiche, che consistono nel controllare che olio, avvolgimenti e nucleo magnetico mantengano a regime una temperatura adeguata alla loro classe di isolamento. 2

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Luca Garagnani Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1258 click dal 11/01/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.