Skip to content

Valutazione del trattamento di anoressia e bulimia in ambito residenziale e ambulatoriale

Informazioni tesi

  Autore: Alice Sonvico
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2010-11
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Gianluca Castelnuovo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 153

L’argomento centrale di questa tesi riguarda i disturbi alimentari, in particolare l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa. Dopo aver descritto i loro criteri diagnostici, i fattori eziopatogenetici, le loro conseguenze fisiche e psicologiche e le diverse tipologie di trattamento esistenti, è stata tracciata una panoramica dei trattamenti più noti e diffusi per la loro cura e sono stati esposti alcuni contribuiti di ricerca recenti sul tema della valutazione dell’efficacia dei trattamenti dell’anoressia e della bulimia.
Inoltre, è stato descritto brevemente il servizio per la cura dei Disturbi della Condotta Alimentare presso cui è stata condotta una ricerca quasi-sperimentale, con la presentazione del modello teorico di riferimento e la specificazione degli scopi e dei metodi del trattamento residenziale e di quello ambulatoriale proposti dal servizio stesso.
L' obiettivo di questo studio consiste nel contribuire ad arricchire la letteratura scientifica su questo tema delicato e fortemente dibattuto attraverso un confronto fra gli effetto a breve termine del trattamento ambulatoriale e di quello residenziale, entrambi condotti dalla stessa équipe multidisciplinare. in particolare, sono state coinvolte 30 pazienti in cura presso il Servizio D.C.A. dell’ospedale Sant’Anna (CO), di cui 15 pazienti riceventi un trattamento ambulatoriale e 15 riceventi quello residenziale presso la Comunità Terapeutica ubicata ad Asso (CO). Per raccogliere i dati è stata usata in entrambe le somministrazioni la stessa batteria di test, che comprende tre questionari self-report e standardizzati, quali l’Eating Disorder Inventory-3, il Cognitive Behavioural Assessment-Valutazione dell’Esito e l’Outcome Questionnaire-45.2.
Dopo 4 mesi e mezzo dall’inizio del periodo di osservazione, è stato verificata l’ipotesi iniziale secondo cui il trattamento residenziale è più efficace di quello ambulatoriale.
Nell'ultimo capitolo, interamente dedicato a questa ricerca, sono stati esposti in modo accurato gli obiettivi, le ipotesi di ricerca, i criteri metodologici rispettati e gli strumenti utilizzati, oltre che le analisi statistiche effettuate e i risultati evidenziati, accompagnati dalla loro discussione e dalle conclusioni relative.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE “L’essenziale è invisibile agli occhi” A. de Saint-ExupØry Sentirsi male nel proprio corpo, avere un cattivo rapporto col cibo e non riuscire a piacersi mai: questa è la triste e stressante situazione che quotidianamente vivono le persone affette da disturbi del comportamento alimentare, le cui manifestazioni piø conosciute sono l’anoressia nervosa e la bulimia nervosa, spesso collegate tra loro. Nell’ultimo ventennio, questi disturbi, sovente accompagnati da disturbi dell’immagine corporea come la dismorfofobia, sono diventati una vera e propria emergenza di salute mentale per gli effetti devastanti che hanno sulla salute e sulla vita di moltissimi adolescenti e giovani adulti. Essi sono un sintomo sociale, un’espressione radicalizzata di un disagio specifico, che si manifesta in primo luogo nelle società del benessere e la cui diffusione appare fortemente influenzata dal contesto sociale, dai condizionamenti del mercato e delle politiche commerciali, oltre che dai comportamenti individuali. La componente culturale, estetica e mediatica è, dunque, una concausa ambientale di un disagio clinico-psichiatrico che affonda le sue radici nella storia individuale delle persone che soffrono di queste patologie. Si tratta di una sorta di epidemia che attraversa tutti gli strati sociali e le diverse etnie, le cui conseguenze possono essere anche molto gravi: infatti, se non trattati in tempi e con metodi adeguati, i disordini alimentari possono diventare una condizione permanente e, nei casi piø gravi, possono portare perfino alla morte, che solitamente avviene per suicidio o per arresto cardiaco. Secondo l’American Psychiatric Association, infatti, essi sono la prima causa di morte per malattia mentale nei paesi occidentali. L’anoressia e la bulimia sono, dunque, malattie gravi che hanno radici profonde nella vita delle persone, il cui esordio spesso consiste in una banale dieta, una restrizione alimentare che si trasforma in altro: il controllo alimentare spesso diviene ingovernabile, riduce gli affetti e costringe a rifugiarsi nella solitudine e nella diffidenza nei confronti della vita stessa, negando la patologia e il bisogno di cure. Questi disturbi sono vere e proprie malattie mentali, ma comunemente vengono intese come un capriccio nei confronti del cibo, una questione estetica e, nonostante la loro estrema diffusione nella società moderna, non sono ancora sufficientemente inquadrati in

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

anoressia
bulimia
disturbi alimentari
trattamento residenziale
trattamento ambulatoriale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi