Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comportamenti controproduttivi in ambito lavorativo: contributo empirico.

La tesi è composta da due parti: la prima parte riguarda il concetto teorico di "Comportamento controproduttivo sul lavoro" (CWB, "CounterProductive Work behavior) secondo il modello di Spector e Fox, in funzione di vari fattori, tra cui i tratti di personalità di ansia e rabbia.
La seconda parte presenta un contributo empirico, in cui vengono analizzati i risultati ottenuti sottoponendo il questionario sul CWB creato dai ricercatori dell'Università La Sapienza di Roma, ad alcune decine di lavoratori, nel quadro di una ricerca molto più ampia e generale. I risultati ottenuti da questo limitato contributo si accordano statisticamente con quelli ottenuti nella ricerca più ampia.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO I I COMPORTAMENTI CONTROPRODUTTIVI SUL LAVORO 1.1. Le definizioni di comportamento controproduttivo sul lavoro (CWB). 1.1.a. Introduzione. La maggior parte della ricerca nel campo della psicologia del lavoro e delle organizzazioni si è focalizzata sui fattori che favoriscono un funzionamento lavorativo efficace. Tuttavia in ambito lavorativo si trovano diffuse anche azioni inefficaci o perfino distruttive. Il comportamento lavorativo controproduttivo (counterproductive work behavior , CWB ) consiste di atti volontari che apportano danni o sono finalizzati ad apportare danni ad un’organizzazione ma anche alle persone al suo interno o comunque ad essa collegate (ad esempio i clienti). La definizione di CWB include atti di: aggressione; ostilità; sabotaggio; furto; ritiro o disimpegno (come ad esempio assenze o ritardi). Questi comportamenti possono sorgere da un numero di condizioni che ad un certo momento precipitano negli autori del danno o nella situazione generale. Il modello di Spector e Fox qui presentato (2005) è il risultato congiunto delle condizioni stressanti sul lavoro e delle caratteristiche di personalità. - 3 -

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Fabrizio Coppola Contatta »

Composta da 42 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1580 click dal 24/01/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.