Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il nuovo web come propulsore all'evoluzione delle organizzazioni

Questa tesi nasce ponendosi come obiettivo lo studio di come il progresso delle tecnologie basate sul web possano contribuire all'evoluzione delle organizzazioni. Si delinea in questo modo un nuovo modello organizzativo: l'Enterprise 2.0.
Tale modello si fonda sulla centralità della comunicazione, sulle attività collaborative, e su una maggiore interazione tra tutti gli stakeholder, interni ed esterni all'organizzazione. Negli ultimi anni, un crescente numero di persone ha acquisito familiarità nell’utilizzo dei social media per la condivisione di contenuti e tali strumenti, che saranno ampiamente descritti, costituiscono la chiave principale per riformulare i processi umani, le relazioni informali, le attività di collaborazione e di condivisione della conoscenza.
Dopo un’analisi generale del fenomeno, dove si vedranno le principali implicazioni organizzative che derivano dall'adozione del web sociale, si ripropone l’intera trattazione applicata alle organizzazioni operanti nel settore sanitario.
La tesi si articola in tre parti, ciascuna suddivisa in capitoli, a loro volta suddivisi in paragrafi.
Nella prima sezione si propone un’argomentazione tecnica riguardante l’evoluzione del web e i relativi strumenti a disposizione dell’utente, saranno quindi esposti i concetti di web 2.0 e web semantico, e verrà dato qualche accenno sulle implicazioni a livello economico, che nel prosieguo della tesi verranno poi approfondite.
Nella seconda parte, i capitoli 2, 3 e 4 delineano invece come il web riorganizzi alcuni dei principali processi aziendali:
Nel capitolo 2 si vedrà il ruolo del web a supporto della gestione della conoscenza e della formazione nell’organizzazione
Nel capitolo 3 sarà descritto approfonditamente il modello dell’Enterprise 2.0, e si vedrà come il web sociale favorisca una riduzione della gerarchia a favore di una logica partecipativa che incentiva la collaborazione tra tutte le persone impiegate nell’organizzazione, e alla generazione di nuove idee. Nel corso del capitolo si vedrà che l’Enterprise 2.0 ripone le radici del vantaggio competitivo nelle reti d’imprese e nella collaborazione tra tutti gli stakeholder, e si caratterizza inoltre per l’impiego delle tecnologie web based specialmente in tre processi chiave, che sono l’approvvigionamento elettronico (e-procurement), il commercio elettronico (e-commerce), e l’attività di marketing in rete (web marketing).
Per implementare una strategia web based in azienda, è necessario però attenersi ad una serie di linee guida che verranno opportunamente descritte nel cap. 4: l’Enterprise 2.0 deve svolgere un’analisi dello scenario competitivo online, individuando i principali competitors operanti in rete, e deve tener conto anche dell’accresciuto potere del consumatore, il quale a sua volta, ha accesso sul web ad una grande quantità di informazioni riguardanti i prodotti o servizi venduti dall’impresa e di quelli venduti dai concorrenti, ed è inoltre più informato anche dei prezzi degli stessi.
Si vedrà inoltre che sul web è possibile implementare una strategia di marketing mix che, opportunamente rivisitata, permette la formulazione di una proposta commerciale che sfrutti il potenziale interattivo del web.
Il capitolo termina con un apposito paragrafo dedicato alla gestione dei team virtuali. L’impiego del web sociale in azienda permette un alto grado d’interconnessione tra i membri dell’organizzazione, venendosi così a creare veri e propri team di persone tecnologicamente interconnesse ma geograficamente distanti. Si creano quindi diversi problemi (di prossimità, identità, ecc.) che devono essere opportunamente risolti affinché tali team, funzionino efficacemente.
La terza parte ripercorre gli argomenti visti nel corso della tesi, applicati al caso delle organizzazioni sanitarie (ASL, AO, Case farmaceutiche, ecc.), al fine di ricercare se vi è l’effettiva possibilità di introdurre anche in esse il web sociale, e nel caso vi fosse tale possibilità, quali sono i principali risultati che ne conseguono. A tal fine saranno trattate le tematiche relative all’E-Health ed al piano E-Government 2012.
Anche l’approvvigionamento elettronico e il marketing in rete (seppur quest'ultimo con dovute limitazioni ed accorgimenti) trovano applicazione in ambito sanitario, e a tale riguardo si intendono offrire spunti di riflessione per individuare eventuali punti di similitudine o diversità con quanto visto nelle prime due parti della tesi.
In ultimo, si ripropone anche in questa sede la tematica fondamentale della gestione dei team virtuali. In questo caso sono, infatti, trattati i team virtuali di telemedicina, e si evidenzierà come problematiche già viste per i team virtuali in generale, quali la mancanza di prossimità, di fiducia reciproca, di differenze di status tra i membri del team virtuale, e di divergenza degli obiettivi delle organizzazioni a cui questi appartengono, possano influire in maniera decisiva sul perseguimento degli obiettivi del team virtuale.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Piero Tamagno Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2233 click dal 24/01/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.