Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La contabilizzazione e la rappresentazione in bilancio delle operazioni di sale and lease-back

Il leasing in Italia sta crescendo così in fretta, in termini di numero di contratti ed in termini di volume, che addirittura si parla di esplosione, in effetti, si è rilevato in tutti i comparti un incremento a due cifre e la stessa dinamica ha interessato l’Europa.
Il contratto di leaseback, particolare figura del leasing, è ormai divenuto molto diffuso e l'utilità che gli è riconosciuta dagli operatori economici è dovuta alla facilità con cui consente di reperire liquidità rispetto al tradizionale sistema. I motivi di interesse sono fondamentalmente quelli di rappresentare un canale di finanziamento versatile ed agevolmente accessibile, infatti, esso si configura, come un’operazione negoziale complessa che riesce a rispondere all’esigenza degli operatori economici di ottenere, con immediatezza, liquidità, mediante l’alienazione di un bene strumentale, di norma funzionale ad un determinato assetto produttivo e, pertanto, agevolmente collocabile sul mercato, conservandone l’uso, con la facoltà di riacquistarne la proprietà a termine del contratto.
L’insieme dei suoi vantaggi finanziari, fiscali e tecnico-funzionali ne giustificano l’attuale diffusione, rendendolo uno strumento di creazione di valore per l’impresa utilizzatrice, inoltre, proprio per la recente chiarezza fatta su tale figura è possibile che ora possa guadagnare rapidamente popolarità anche in Italia oltre che all’estero.
Si è voluto focalizzare l’attenzione innanzitutto sulle peculiarità di contabilizzazione del leasing, il quale costituisce, da un punto di vista meramente contabile, l’aspetto più atipico, innovativo e complesso dell’intera operazione. In effetti, le fasi del riconoscimento e della raccolta dei valori originati dalle operazioni del leaseback restano per molti aspetti le stesse del leasing tradizionale, essendo vista tale operazione come una particolare variante del modello negoziale di base.
L’obiettivo fondamentale è stato, però, quello di concentrarsi sugli effetti prodotti dai diversi metodi di contabilizzazione dei contratti di sale and lease back sui valori del bilancio di esercizio, presentando una panoramica sulle tecniche di rilevazione contabile dei valori suscitati dal contratto, proposte a livello nazionale e internazionale dalle organizzazioni professionali.
L’interessante confronto fatto tra i due metodi di contabilizzazione dell’operazione di sale and lease back ha permesso di registrare come i due approcci non siano, per molti aspetti, subito confrontabili, le soluzioni adottate sono, in effetti, diverse, come nel caso della retro locazione finanziaria in cui vengono utilizzati metodi di rilevazione contabile del tutto differenti, inoltre, si è messo in luce come i principi contabili nazionali sembrano proporre talvolta soluzioni abbastanza confuse e contraddittorie.
Ad essere analizzato è stato anche il bilancio del 2007 della Telecom s.p.a. in cui si è guardato a ciò che concretamente avviene, da un punto di vista contabile, per un’operazione di sale and lease-back finanziario al fine di poter capire se per essa siano stati seguiti i principi contabili internazionali ovvero quelli nazionali.
In ogni caso, se da un lato si auspica un opportuno intervento, che ponga definitiva chiarezza alla situazione, dall’altro, si è potuto ben capire come, attualmente, le prospettive di sviluppo del mercato del lease back siano comunque del tutto positive.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Sono trascorsi oramai trent’anni da quando il leasing, ha fatto il suo timido ingresso in Italia, soprattutto grazie all’operato di alcune società americane, indirizzate alla conquista di nuovi mercati. Dalle ultime risultanze statistiche è emerso che l’uso del contratto di leasing ha registrato un cospicuo aumento ed in particolare il sale and lease back, sua speciale forma, ha presentato un’impennata. A testimoniare l'importanza del risultato raggiunto, vi è il numero dei contratti di lease back che è vistosamente aumentato dal 1996, tale incremento, non è da attribuirsi esclusivamente ad una crescita dell'intero settore del leasing, in quanto l'aumento del numero di stipulazioni del negozio esaminato è avvenuto a tassi superiori rispetto all'aumento di contratti stipulati nella forma tradizionale di locazione finanziaria. Con ogni probabilità, tali tassi di

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Annunziata Marrafino Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1889 click dal 26/01/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.