Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Bullismo e life-skills. Una ricerca in provincia di Torino

La tesi partendo dall'analisi di alcuni questionari somministrati in provincia di Torino nelle scuole secondarie superiori aderenti a un progetto di prevenzione del bullismo affronta la correlazione tra alcuni costrutti come autoefficacia, empatia e prosocialità e i ruoli assunti nel bullismo. Viene indagata in particolare la differenza tra i ruoli di osservatore esterno e difensore, cosa fa sì che pur non condividendo il fenomeno dle bullismo, alcuni ragazzi intervengano in difesa delle vittime e altri no? il focus è sulle life-skills ovvero quelle abilità emotivo relazionali che rendono i ragazzi in grado di affrontare le sfide della crescita

Mostra/Nascondi contenuto.
5 PREMESSA. Il presente lavoro si compone di due parti: 1. la prima, comprendente i primi due capitoli. Nel pr imo capitolo si effettua una descrizione del fenomeno del bullismo. Dal momento che esiste oramai una vastissima bibliografia sull’arg omento, si è optato per una sintetica esposizione delle principali cara tteristiche del fenomeno e dei filoni di ricerca ad esso correlati fornendo indicazioni bibliografiche in merito. Nel secondo, si illustran o i fondamenti teorici dei costrutti di empatia, prosocialità ed a utoefficacia e la correlazione tra questi costrutti ed i ruoli assunt i nel bullismo con particolare attenzione al difensore della vittima e all’osservatore. 2. la seconda parte comprende i capitoli terzo, quarto e quinto. Nel terzo si descrive l’intervento di prevenzione e con trasto al fenomeno del bullismo promosso dalla Regione Piemonte artico lato al momento in due fasi diverse: la prima, riguardante l’anno scol astico 2008-2009, con la finalità di eseguire una rilevazione del fen omeno del bullismo in alcune scuole di Torino e provincia; la seconda, ri guardante l’anno scolastico 2009-2010, con l’avvio di una ricerca pilota finalizzata a valutare l’efficacia degli interventi di prevenzion e e riduzione del bullismo attuati nelle classi coinvolte nel progett o stesso. In entrambe le fasi è stato somministrato agli allievi delle scuole aderenti al progetto un questionario appositamente predisposto. Nel quarto capitolo si prenderà in esame l’analisi dei dati ricavati dai questionari per approfondire la differente assunzio ne dei ruoli nel bullismo in relazione ai costrutti di empatia, pros ocialità e autoefficacia. Verranno analizzati in particolare i ruoli di difensore e osservatore.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Psicologia

Autore: Simona Arrà Contatta »

Composta da 208 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2537 click dal 26/01/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.