Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Marketing dei Beni di Lusso e le Aziende Italiane della Nautica

La tesi si occupa di descrivere il mondo dei beni di lusso ed in particolare la nautica da diporto italiana, dal punto di vista del marketing e della gestione delle imprese.

Si articola in tre capitoli principali:
- il primo tratta del marketing dei beni di lusso: cosa sono, quali sono le variabili che li influenzano, qual'é il comportamento dei consumatori;
- il secondo si occupa della filiera del diporto: aspetti caratteristici dello scenario in Italia, i soggetti e le scelte di marketing e gestionali che questi adottano, le tattiche per superare la crisi economico-finanziaria ( che ha colpito anche questo settore);
- il terzo consiste in un sintetico quadro della situazione negli anni recenti delle più importanti imprese del comparto dei megayacht in Italia, attraverso la presentazione di grafici ed indici appropriati.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La nautica da diporto e il lusso. Ormai queste due realtà sono talmente legate nell'immaginario collettivo da non poter essere scisse con facilità: quando si sente parlare di yacht, subito vengono in mente personaggi del jet set internazionale, uomini e donne dall'elevatissima disponibilità economica che possiedono panfili di grandezza considerevole, curati in ogni minimo dettaglio e dalle prestazioni eccellenti. Del resto, quando si pensa al lusso, l'associazione con prodotti di grande qualità, prestigio e bellezza è immediata. I consumatori che possono permettersi l'acquisto di questi beni e servizi li desiderano, per gusto personale ma anche per affermare agli occhi degli altri uno stile di vita superiore e opulento. Scopo di questo lavoro è analizzare la nautica da diporto italiana, focalizzandosi sul comparto del lusso e osservando da vicino come le più importanti imprese italiane del settore (che, fra l'altro, coincidono con i leader mondiali) si pongono in rapporto alle politiche di marketing, alla gestione generale della marca, dei loro prodotti e, forse l'elemento più importante di tutti, come stiano reagendo alla crisi economico-finanziaria che ha colpito il mondo nel 2008 e sta tutt'oggi, nel 2011, continuando a causare problemi a gran parte dei più importanti paesi industrializzati. Il lavoro è suddiviso in tre parti: nella prima ci si occuperà di inquadrare il marketing dei prodotti di lusso. Ciò significa osservare il settore in cui essi si posizionano e le loro caratteristiche (capitolo 1), analizzare le variabili macro-ambientali dell'alto di gamma (capitolo 2), il modo in cui si comportano i consumatori durante l'acquisto di beni ad alto valore simbolico, con l'esposizione di modelli ideati da diversi studiosi del settore, propedeutici a comprendere al meglio la complessità di quel che avviene nella mente del cliente a livello razionale e soprattutto emotivo, quando si rapporta al lusso (capitolo 3). Infine sarà la volta di definire in modo esaustivo quali siano le principali caratteristiche del bene o servizio ad alto 1

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Francesco Rocco Contatta »

Composta da 139 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3193 click dal 27/01/2012.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.