Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Esperienza di volontariato in India: Youth Action For Peace

il mio elaborato si divide essenzialmente in tre parti: nella prima ho riportato delle interviste reperite sul campo a Mysore a tre figure che ho assunto come portavoce delle religioni più praticate in India al giorno d'oggi: induismo, islam e cristianesimo. La seconda parte è il vero e proprio corpo della mia relazione, un reportage sull'esperienza di volontariato che ho affrontato a Coorg, un paese dell'India del sud.
Per quanto riguarda l'ultima parte ho volto affrontare il tema del volontariato come esperienza di formazione, adatta ai più giovani e non.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 5 - I. Introduzione “la culla della razza umana, il luogo di nascita del linguaggio umano, la madre della storia, la nonna di leggenda, e bisnonna della tradizione. I materiali più preziosi e più istruttivi per la storia dell'uomo ci sono giunti solamente dall’ India..” Le parole di Mark Twain sono perfette per introdurre lo sfaccettato mondo del Bharat, o India che dir si voglia. La sua mastodontica estensione le ha fatto guadagnare il titolo di subcontinente, vantando la più grande democrazia al mondo e registrandosi come seconda per popolosità. Camminando per l‟India si ha la sensazione di sbirciare attraverso un caleidoscopio di immagini dove sono riflesse una miriade di tradizioni, costumi, feste, popoli e religioni differenti. Tutto ciò la rende una delle sedi spirituali più famose e antiche nel mondo e l‟atmosfera mistica che pervade tutta l‟India si respira ovunque: nei tranquilli monasteri buddhisti, nell‟animazione dei templi induisti fittamente popolati dalle statue delle divinità e nei luoghi di culto disseminati a migliaia in tutto il paese. In India convivono induismo, islam, buddismo, la religione Sikh e il cristianesimo, insieme a religioni minori che comprendono lo zoroastrismo e il jainismo. Ciò potrebbe conferire l‟idea di un‟anarchia complessa e incontrollabile, in realtà la cosa sorprendente è che in questo paese fin dall‟antichità ognuno crede in ciò che vuole; si ammette, si accetta e si osserva la differenza. L‟India è la diversità personificata in tutte le sue sfumature, o meglio, è l‟unità delle infinite diversità presenti al mondo.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Francesca Camboni Contatta »

Composta da 96 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1096 click dal 06/02/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.