Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il rischio burnout nella professione infermieristica

In tema di salute e sicurezza nell’ambiente lavorativo, oggi il burnout viene riconosciuto tra le patologie da rischi emergenti, legate a fattori psicosociali associati a stress. Si tratta di un importante passo in avanti in cui viene riconosciuto lo stress lavorativo come la causa di malattie professionali e quindi sottoposto a monitoraggio e valutazione da parte delle aziende.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Il problema della sicurezza dei luoghi di lavoro è al centro di un interesse crescente dell’opinione pubblica: gli infortuni sul lavoro pe sano molto e il danno che ne consegue a livello individuale e sociale è elevato. Nella concretezza del quotidiano fa tuttavia piacer e rilevare il crescente interesse verso gli effetti negativi che lo stress lavorativo ha sulla professione infermieristica, nella consapevolezza che l’infermiere stressato rende di meno, va più facilmente incontro a episodi di malattia, può con maggiore possibilità c ommettere errori professionali. In tema di salute e sicurezza nell’ambiente lavorat ivo, oggi il burnout viene riconosciuto tra le patologie da rischi emergenti, legate a fatt ori psicosociali associati a stress. Si tratta di un importante passo in avanti in cui v iene riconosciuto lo stress lavorativo come la causa di malattie professionali e quindi so ttoposto a monitoraggio e valutazione da parte delle aziende.

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Angelo Laghezza Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8966 click dal 28/02/2012.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.