Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'esperienza del roverismo. Occasione di crescita e scelta di vita

Oggi occorre che impariamo a sentirci solidali anche con persone con le quali non condividiamo le prime emozioni dell’infanzia, dove dominano i fantasmi dell’inconscio. Dobbiamo poter accedere a palcoscenici in cui l’affettività e la razionalità possano coesistere meglio, in cui l’emotività assuma forme e toni meno esasperati e coinvolgenti che nei teatri familiari. È questo tipo di solidarietà trasparente che abbiamo bisogno di sviluppare. Da tale ipotesi teorica deriva l’estrema importanza dei piccoli gruppi extrafamiliari nella formazione del cittadino attivo, dell’individuo psichicamente maturo e capace di essere adulto responsabile e di stare almeno relativamente bene con se stesso e con gli altri.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Sono diverse le ragioni che hanno contribuito alla realizzazione di un elabo- rato finale sullo scautismo, prima fra tutte l’enorme passione e la convinzione nel metodo e nella metodologia utilizzata. Inoltre hanno inciso le emozioni che si riescono a vivere e condividere con i giovani cui si ha la fortuna, come edu- catore, di incontrare lungo la strada. Lo scautismo rappresenta un’occasione per rendersi utile, per aiutare e so- stenere la crescita individuale dei giovani. L’educazione è una sfida ardua, di cui non si vedono i frutti a breve raggio. ¨ piuttosto un ‘fare paziente’, un dialogo che getta dei semi di cui, un domani, qualcuno vedrà i frutti: un’operare nel silenzio come la goccia che buca la roc- cia. Lo scautismo aiuta a divenire uomo adulto, orienta gli interessi, accresce i valori che si cerca di testimoniare, a volte con notevole fatica. ¨ uno stile di vita che, se accolto integralmente, intreccia tutti gli interessi della vita e il dedicare quest’ultimo atto degli studi allo scautismo e un modo per ringraziare tutto il movimento. Dopo molti anni si comprende la differenza che intercorre tra il fare lo scout ed essere scout; ed è quello che, costantemente, si cerca di testimoniare ai ‘ragazzi’.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Gabriele Giannino Contatta »

Composta da 45 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 871 click dal 07/02/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.