Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'evoluzione della Giurisprudenza Costituzionale nei conflitti di attribuzione tra Magistratura e Parlamento a seguito delle delibere di insindacabilità ex art. 68 primo comma della Costituzione

L’obiettivo di questo lavoro è la trattazione dell’evoluzione della giurisprudenza della Corte costituzionale nella materia dell’insindacabilità parlamentare prevista dal primo comma dell’art. 68 della Costituzione, ambito particolare del più generale conflitto fra Magistratura e Parlamento.
Si studierà l’evoluzione della giurisprudenza costituzionale iniziando dalla storica sentenza 1150/1988, con cui la Corte per la prima volta statuisce in materia di primo comma dell’art. 68 Cost, mentre le tappe successive studiate saranno la riforma costituzionale del 1993 ed i suoi effetti sull’operato dei giudici costituzionali, per poi arrivare agli anni 2000 con il definitivo (così almeno sembrerebbe) assestamento dello schema e dell’ambito del giudizio in materia d’insindacabilità parlamentare, contenuto nelle sentenze gemelle 10/2000 e 11/2000.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione L‟obiettivo di questo lavoro è la trattazione dell‟evoluzione della giurisprudenza della Corte costituzionale nella materia dell‟insindacabilità parlamentare prevista dal primo comma dell‟art. 68 della Costituzione, ambito particolare del più generale conflitto fra Magistratura e Parlamento. Questa giurisprudenza, nata con la storica sentenza 1150/1988, si è stabilizzata, come si vedrà ampiamente, nel giro di poco più di un decennio con le sentenze 10/2000 e 11/2000. Si studierà inoltre la dialettica tra la giurisprudenza della Corte, le critiche della dottrina e le risposte del legislatore, e come queste si siano eventualmente influenzate a vicenda. Il lavoro tratterà inoltre alcuni passaggi storici ritenuti fondamentali per lo studio delle immunità parlamentari; si partirà dalla nascita ed evoluzione storica delle prerogative parlamentari per concentrarci poi sul periodo statutario e repubblicano. Inoltre si vedrà come, in termini di procedura, venga ad instaurarsi il conflitto tra poteri previsto in costituzione dall‟art. 134. Passando al tema centrale dello studio, si studierà l‟evoluzione della giurisprudenza costituzionale; iniziando dalla storica sentenza 1150/1988, con cui la Corte per la prima volta statuisce in materia di primo comma dell‟art. 68 Cost, mentre le tappe successive studiate saranno la riforma costituzionale del 1993 ed i suoi effetti sull‟operato dei giudici costituzionali, per poi arrivare agli anni 2000 con il definitivo (così almeno sembrerebbe) assestamento dello schema e dell‟ambito del giudizio in materia d‟insindacabilità parlamentare, contenuto nelle sentenze gemelle 10/2000 e 11/2000.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Manuel Murante Contatta »

Composta da 173 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2606 click dal 13/02/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.