Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Automatizzazione servizi seo

L’obiettivo del progetto è di realizzare un sistema seo automatizzato per l’indicizzazione nei motori di ricerca. Lo scopo è quello di recuperare dai motori di ricerca le informazioni base che servono per indicizzare al meglio un sito web. Il sistema deve recuperare tramite uno spider che analizza i motori di ricerca, le informazioni che possono aumentare il valore del ranking di una pagina per migliorare i contenuti. In particolare vogliamo analizzare il comportamento relativo al motore di ricerca Google, che risulta essere il più usato in Italia. L’idea è quella di dare dei suggerimenti ai web developer e ai gestori dei siti, tramite tale sistema, di come meglio gestire il contenuto di un sito web. In particolare vogliamo tentare di rispondere a questa serie di domande: con quali keyword “giocarsi” il posizionamento? Con che tipologia di descrizione? Con quanto e quale contenuto descrittivo? Analizzando i siti concorrenti, si riesce a capire i motivi del loro migliore posizionamento?

Mostra/Nascondi contenuto.
Gianluca Dario Pag. 7 a 114 1 Introduzione In questo capitolo vogliamo proporre un’introduzione all’intero documento facendo una panoramica sul settore di riferimento quale i motori di ricerca per il web. Successivamente mostriamo l’obiettivo del progetto e i requisiti fondamentali per la sua realizzazione. Indichiamo inoltre sinteticamente quelli che sono i contenuti principali dei capitoli successivi. 1.1 Panoramica di settore Google, Yahoo, Bing, Altavista. Sono solo alcuni dei più famosi motori di ricerca per quel che riguarda il mondo del web. Parlare di motori di ricerca nel 2011 è una necessità. Con una rete sovraffollata di contenuti è solo grazie a questi “search engine” che possiamo orientarci per ottenere tutte le informazioni di cui abbiamo bisogno. Senza il loro aiuto ottenere risultati d’interesse in tempi brevi sarebbe un’utopia [5] . Se siamo dei semplici utenti, vorremmo che tali motori ci indirizzassero in modo istantaneo verso i siti che contengono in modo esauriente le informazioni di cui abbiamo bisogno. Se siamo dei web master invece, vorremo giusto l’opposto: far si che il nostro sito sia in prima posizione sui motori di ricerca, anche se magari non contiene i migliori contenuti possibili. Una semplice contrapposizione di punti di vista che rende però l’idea che le cose a volte stanno da una parte, a volte dall’altra mentre a volte coincidono. Perfetto sarebbe che coincidessero. Come si sa, però, non è quasi mai così. Le due chiavi di lettura, sebbene opposte, però, sono la chiave unica dell’esistenza dei motori di ricerca. Se da una parte i web master puntano alla miglior indicizzazione possibile, dall’altra i motori di ricerca cercano in tutti i modi di far relazionare nel modo più opportuno i contenuti delle pagine con l’indicizzazione. Nel 2011 pensare di poter puntare al primo posto su Google con pagine dal contenuto scadente è pura illusione. Certo, magari se abbiamo un po’ di fortuna, può capitare che ci riusciamo per un certo periodo, ma difficilmente avremmo vita facile a mantenere la posizione. Potrebbe sembrare ai più che il semplice processo di inserire un termine di ricerca e il cliccare “Cerca” su Google corrisponda nello stesso tempo anche a una semplice operazione di find da parte del search engine. Niente di più falso. In realtà questo processo nasconde al suo interno una serie di algoritmi particolarmente sofisticati che consentono di tenere in mano l’intero web. Sono proprio questi algoritmi che ricercano per noi quei siti che sembrano essere maggiormente promettenti per i loro contenuti, per la struttura delle loro pagine, per le keyword che contengono, per le visite che ricevono, per la popolarità e per tanti altri parametri.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali

Autore: Gianluca Dario Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 880 click dal 17/02/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.