Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I Fondi Sovrani Cinesi

Dopo aver fornito gli elementi conoscitivi di base, la nostra analisi si sposterà su un’area geografica specifica: quella orientale. Saranno i Fondi Sovrani cinesi a passare sotto il focus del nostro studio e in particolare, il più importante di essi, il CIC (China Investment Corporation): il Fondo Sovrano cinese per antonomasia, stando ai numeri ed ai portatori di interessi che gravitano intorno alla sua orbita. Partendo dalla sua origine
analizzeremo la sua struttura, gli obiettivi e strategie, la sua operatività di mercato e modalità d’investimento, valuteremo la sua trasparenza fino a proiettare una previsione dello stesso nel medio-lungo periodo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Nonostante il primo fondo sovrano sia stato creato nel 1953 (Kuwait Investment Board), soltanto negli ultimi anni i fos hanno destato l’interesse di politici, economisti ed operatori, un interesse catalizzato dalla crisi finanziaria globale del 2007-2008. Il recente arrivo sulla scena mondiale dei fondi sovrani è sintomo dello spostamento dell’equilibrio dinamico del potere economico dalle economie dei Paesi OCSE verso i Paesi del Medio Oriente e i BRIC (Brasile, Russia, India e Cina). In questo modo le giovani economie emergenti, soprattutto quelle legate all’esportazione di energia, vedono in prospettiva la possibilità di emergere sulla scena mondiale come attori primari. La crescente importanza degli investimenti operati dai Fos a livello internazionale sta creando una delle maggiori controversie sul piano finanziario globale : ora sono le nazioni maggiormente industrializzate ad essere obiettivo di acquisizioni da parte di fondi provenienti da nazioni in via di sviluppo. Una situazione completamente nuova che mette in discussione la leadership consolidata dei Paesi occidentali. In questa situazione, uno dei maggiori rischi legati alla stabilità ed agli equilibri della finanza mondiale è rappresentato dal timore che i Paesi industrializzati possano reagire attuando politiche protezionistiche. I Fos sono Fondi creati e posseduti dai governi appositamente per fini macroeconomici. I Fos piø grandi sono mediamente anche i meno trasparenti e risiedono in Stati scarsamente democratici. Per questo motivo Stati come Germania, USA e Francia si sono espressi e, in alcuni casi, mossi nella direzione di una maggiore chiusura agli investimenti diretti esteri (IDE).

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Rocco Vece Contatta »

Composta da 49 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 762 click dal 15/02/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.