Skip to content

Dall'immigrazione alla Dolce Vita. Italian Canadian English e Code-Switching.

Informazioni tesi

  Autore: Gennaro Danilo De Gregorio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Napoli "L'Orientale"
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e letterature straniere
  Relatore: Oriana Palusci
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 40

La seguente tesi vuole mostrare l'evoluzione linguistica della comunità italo-canadese. Si intende perciò presentare l'etnoletto usato della prima generazione di immigrati, nato come adattamento ad un nuovo ambiente, e mostrare l'uso del code-switching all'interno della realtà bilingue della comunità italo-canadese di seconda e di terza generazione.
Nel primo capitolo, dopo una breve introduzione sulle cinque ondate migratorie che il Canada ha subito nel corso della sua storia, si presenta l'immigrazione italiana in Canada. Successivamente si descrive la distribuzione e collocazione lavorativa degli immigrati italiani sul territorio canadese. In seguito si passa ad analizzare il concetto di italianità, il rapporto della nuova generazione italo-canadese con la lingua, con la multiculturalità del Canada e con gli stereotipi sugli italo-canadesi.
Il secondo capitolo vuole fornire una descrizione dell'italiese, della sua struttura fonologica, morfologica e sintattica e dei processi di nativizzazione dei loanwords, fornendo inoltre due parametri per la loro classificazione: necessità e assimilazione.
Nella seconda parte del capitolo vengono descritti alcuni fenomeni che caratterizzano una comunità bilingue: alternanza di codice e commutazione di codice (nelle sue varie forme), analizzando i motivi che spingono il parlante a farne uso.
L'ultima parte del capitolo presenta una teoria del prof. Clivio, secondo la quale il code-switching, tra Canadian English e italiano standard, rappresenterebbe la nuova forma di italiese.
Il terzo capitolo si apre con la presentazione dei media italo-canadesi, la loro origine ed evoluzione all'interno del panorama mediatico canadese, tra stampa, radio e tv.
La seconda parte del capitolo offre una descrizione del programma italo-canadese di David Rocco: David Rocco’s Dolce Vita, un programma definito dallo stesso autore "part cooking show, part cultural expose". Questo programma fa ampio uso di un duplice code-switching tra Canadian English, italiano standard e dialetto.
L'ultimo paragrafo del capitolo è un'analisi di questo code-switching e delle sue funzioni comunicative all'interno di due trascrizioni tratte da episodi de David Rocco’s Dolce Vita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1: L’ IMMIGRAZIONE ITALIANA IN CANADA Nella storia di un Paese come il Canada si contano cinque forti ondate migratorie, all‟interno delle quali gli italiani spesso hanno rappresentato un folto numero. 1 La prima fu quella francese verso il Quebec, negli anni successivi alla “scoperta” del Canada, che culminò con l‟arrivo dei lealisti britannici fuggiti alla rivoluzione americana. La seconda ondata venne dalla Gran Bretagna e dall‟Irlanda e fu voluta dal governo coloniale del Canada per contrastare l‟avanzata statunitense e per rinfoltire il gruppo di anglofoni da opporre a quello di francofoni. La terza ondata registrò il suo picco tra il 1910 e il 1913. In questo periodo giunsero in massa dall‟Europa centinaia di migliaia di immigrati, che scappavano dalla povertà del mondo agricolo europeo. Sempre dall‟Europa partì la quarta ondata migratoria nel dopo-guerra, un‟ondata che terminò negli anni Sessanta e che trasformò nettamente il Paese che, da una popolazione in prevalenza anglofona e francofona, si tramutò in una realtà multiculturale. Parte dagli anni Settanta, infine, la quinta ondata migratoria che dura ancora nei giorni nostri. Questa ondata si deve alla nuova legge sull‟immigrazione del 1967 che, di fatto, ha spalancato la strada all‟immigrazione dal Sud del Mondo. 2 1.1 Gli immigrati italiani in Canada Gli italiani sono presenti nella storia canadese sin dai primi viaggi intercontinentali. Nel 1497, fu un italiano, Giovanni Caboto, a “scoprire” il Canada e ad aprire la strada verso il Canada agli europei (De Maria Harney, 1998: 15). Nei secoli successivi gli italiani spesso guidarono o parteciparono alle spedizioni, che i monarchi stranieri finanziavano, alla ricerca di ricchezze. 1 http://it.wikipedia.org/wiki/Immigrazione_in_Canada, 20/03/2010 2 Ibid.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

immigrazione
dolce vita
code-switching
italian-canadian english
canadian english
italiese
media italo-canadesi
marcel danesi

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi