Skip to content

C'era una volta in America: dal romanzo al film

Informazioni tesi

  Autore: Tonino Sanna
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi dell'Insubria
  Facoltà: Scienze della Comunicazione
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: GIANMARCO GASPARI
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 58

Nel mio lavoro di tesi ho preso in considerazione l’ultimo film di Sergio Leone C’era una volta in America, analizzandolo sotto diversi aspetti.
Sono partito dal romanzo da cui è stato tratto il soggetto, “The Hoods”(Mano armata) scritto da Harry Grey, un gangster americano di seconda categoria, autore di un romanzo di “serie B” da cui Leone è riuscito a trarre quel capolavoro che tutti conosciamo.
Sono state sottolineate le difficoltà realizzative del film, dall’acquisizione dei diritti del romanzo alla ricerca di un produttore che credesse nel progetto, fino alle difficoltà del casting, con Robert De Niro protagonista assoluto.
Infine lo sconforto di Leone per aver perso il diritto al “final cut”, e vedere così l’opera mutilata di tutto il suo potenziale espressivo e trasformata in un B-movie qualsiasi, proprio da quell’America alla quale aveva dedicato l’ultima struggente sinfonia.
Oltre ad aver preso in esame le differenze tra romanzo e film sono stati considerati gli altri due film che costituiscono la cosiddetta “Trilogia del Tempo,” vale a dire C’era una volta il west e Giù la testa , sottolineando gli aspetti comuni tra le varie pellicole, come il tema dell’amicizia, della proverbiale misoginia del regista, la memoria, la nostalgia, l’amore per l’America.
Inoltre ho messo in evidenza gli aspetti “cromatici” del film in relazione alle epoche di riferimento e alle varie situazioni, per le quali come sempre Leone utilizza anche la musica in maniera magistrale.
Le ultime parti sono dedicate ai luoghi e agli elementi per me più significativi del film, quelli che cioè costituiscono passaggi obbligati della narrazione, come ad esempio il tema della stazione o dello specchio.
Il lavoro si conclude poi con la scheda tecnica comprendente durata, anno di produzione, formato, etc, nonché la colonna sonora, gli interpreti, e premi (pochi!) e riconoscimenti ottenuti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Il lavoro parte con un breve riassunto della biografia di Sergio Leone, dall’inizio a Cinecittà fino a coronare il sogno di poter girare un film nella maestosa Monument Valley, per finire con il progetto sull’assedio di Leningrado che rimase sulla carta a causa della morte prematura avvenuta nel 1989. Quindi in una seconda parte verranno prese in analisi le altre due opere della trilogia leoniana e verrà trattato il tema della memoria. La sezione successiva contiene un riassunto del romanzo da cui è stato tratto il soggetto e un riassunto della trama dell’opera. Si continua poi con le varie fasi della realizzazione del film, la pre-produzione, la produzione, e la post-produzione, inoltre viene presentato uno speciale della rivista “Segnocinema” del 2004 dedicato al ventennale della morte del regista. Il capitolo successivo prende in esame vari aspetti del film, sociologici, cromatici, psicologici. Infine la parte finale dedicata alla scheda del film comprendente gli aspetti tecnici, quale il formato, colore, anno produzione, etc, nonché la scheda con personaggi e interpreti, premi e riconoscimenti ottenuti, e la colonna sonora. La decisione di lavorare su questo film nasce dalla mia passione per il mondo del cinema, in particolare per quest’ opera definita unanimemente un capolavoro e riconosciuto come uno dei migliori film della cinematografia mondiale, anche se a causa di scelte sconsiderate in fase di distribuzione non ha avuto i premi meritava. Concludo sperando di aver aggiunto qualcosa di nuovo alla già corposa letteratura sull’argomento. CAPITOLO PRIMO PROFILO BIOGRAFICO DI SERGIO LEONE Sergio Leone nasce a Roma il 3 gennaio 1929, da Vincenzo Leone, pioniere del cinema muto italiano che adotterà lo pseudonimo di Roberto Roberti, e dall’attrice Edvige Valcarenghi: avendo questi ascendenti era inevitabile l’avvicinamento al mondo del cinema, che avvenne quando aveva 18 anni, e a diciannove scrisse la sua prima sceneggiatura. Come comparsa partecipò anche a Ladri di biciclette di De Sica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi