Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

'Love addiction': con-fusione e patologia nella relazione di coppia.

Il mio lavoro di tesi vuole affrontare da una prospettiva psicodinamica un argomento attuale, un tema che porta sofferenza nella coppia, in particolare al partner che ne è vittima: la ‘love addiction’, meglio conosciuta come dipendenza affettiva.
Con questa definizione si intende il comportamento disadattivo caratterizzato da una forte dipendenza dal partner. La dipendenza affettiva non va confusa con quella certa soggezione, subordinazione, che connota il legame di coppia al suo inizio, e nemmeno col malessere temporaneo generato da un’attrazione non ricambiata verso un “oggetto d’amore” non disponibile, che provoca nell'individuo una ferita narcisistica.
La dipendenza affettiva è un disturbo della personalità che pervade la dimensione emotiva del soggetto, trasformando il rapporto di coppia da funzionale in patologico.
Ma se l'esistenza di una persona dipende da un'altra persona al punto che la prima rinuncia al suo modo di essere, ai suoi sogni, alla sua dignità, siamo di fronte a qualcosa poco ha a che fare con l’amore, la reciprocità, la complicità, la progettualità. Il progetto del dipendente è basato sui bisogni dell'altro e non su quelli condivisi. Questo aspetto fusionale del rapporto di coppia, che dovrebbe favorire la nascita della relazione, si trasforma perciò in con-fusione dei sentimenti, delle emozioni, dei diritti e dei doveri, degli spazi, dei pensieri.
Il mio lavoro si concentra sull'aspetto fenomenologico ed eziologico di questo disturbo.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Ci alziamo la mattina, ci vestiamo, andiamo al lavoro, percorriamo strade, mangiamo, ridiamo, piangiamo, ci arrabbiamo, odiamo, amiamo, e il più delle volte senza chiederci perché abbiamo scelto proprio quella strada per camminare, quel cibo per nutrirci, perché questo o quell‟evento ci hanno reso felici, tristi, ansiosi, senza porci domande su perché stiamo amando questa persona, questa e non un‟altra. Tutto scorre nella sua routine. Ci sono tuttavia situazioni di disagio e angoscia così profonde che viene naturale domandarsi il perché tutta questa sofferenza, quale è la vera origine di tutto questo, cosa si può fare per cambiare in meglio la propria esistenza. Le esperienze della nostra infanzia, in particolare quelle dolorose e traumatiche, tendono a riemergere sotto forma di comportamenti disfunzionali, alle volte a tal punto che risulta impossibile ignorarne gli effetti. Occorre conoscere, avere delle risposte per poter accettare ed essere in grado di padroneggiare le emozioni negative ad esse legate. Il mio lavoro di tesi vuole affrontare in una prospettiva psicodinamica un argomento attuale, una situazione che coinvolge molte persone. Un tema che porta sofferenza nella coppia, in particolare nel partner che ne è vittima: la „love addiction‟, meglio conosciuta come dipendenza affettiva. Con questa definizione si intende il comportamento disadattivo caratterizzato da una forte dipendenza dal partner. La dipendenza di cui parlo non va confusa con quella certa soggezione, subordinazione, che connota il legame di coppia al suo inizio, che nell‟immediato favorisce il reciproco conoscersi e desiderarsi e che col tempo viene sostituita da forme affettive più mature. E nemmeno è da confondere col malessere temporaneo generato da un‟attrazione non ricambiata verso un “oggetto d‟amore” non disponibile, che ci genera una ferita narcisistica. La dipendenza affettiva è un disturbo della personalità che pervade la dimensione emotiva del soggetto, trasformando il rapporto di coppia da funzionale in patologico. Ma se l'esistenza di una persona dipende da un'altra persona al punto che la prima rinuncia al suo modo di essere, ai suoi sogni, alla sua dignità, siamo di fronte a qualcosa poco ha a che fare con l‟amore, la reciprocità, la complicità, la progettualità. Il progetto del dipendente è basato sui bisogni dell'altro e non su quelli condivisi. Questo aspetto fusionale del rapporto di

Laurea liv.I

Facoltà: Psicologia

Autore: Genoveffa Tripaldi Contatta »

Composta da 36 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5279 click dal 21/02/2012.

 

Consultata integralmente 15 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.