Skip to content

Promozione della salute e sistemi di sorveglianza

Informazioni tesi

  Autore: Carmen Maiorino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Sociologia
  Relatore: Tullia Saccheri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 93

Questa tesi si propone di analizzare l’apporto che il sistema di sorveglianza può avere nel contesto delle strategie di promozione della salute, intendendo con questo termine quel processo attraverso il quale le persone vengono messe nelle condizioni di aumentare il loro controllo verso la salute e quindi in grado di migliorarla.
Il termine “promozione della salute” ha acquisito grande rilevanza quando ci si è resi conto che lo stato di salute deriva principalmente dallo stile di vita assunto: è un concetto che diventa sempre più forte, in concomitanza con il riconoscimento che le persone possono manifestare un ruolo sempre più attivo in fatto di prevenzione, modificando i propri atteggiamenti e comportamenti quotidiani.
Nel primo capitolo, dunque, vengono chiariti i concetti di salute e di promozione della salute, l’evoluzione storica di questi ultimi e le finalità che essa intende raggiungere, l’importanza assunta all’interno della letteratura e le Conferenze storiche che avevano per obiettivo principale che tutti potessero raggiungere uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale. In particolare si fa riferimento ad una delle strategie proposte dall’OMS, ossia le strategie per il XXI secolo, in cui vengono stabiliti gli obiettivi cardine su cui impostare le politiche per la salute a livello nazionale e locale, e realizzare un miglioramento quantitativo e qualitativo dello stato di salute degli abitanti della Regione europea.
Nel secondo capitolo viene chiarito il concetto di determinanti della salute, quali sono i fattori che li influenzano, che cosa rappresentano per l’OMS, facendo riferimento anche ad epidemiologici come Costa, Maciocco, che hanno analizzato diversi modelli concettuali, che propongono antitetiche strategie di sanità pubblica.
Successivamente si fa riferimento alla storica seconda Conferenza Internazionale sulla Promozione della Salute, tenutasi ad Adelaide, in Australia, che aveva identificato quattro aree d’azione per sviluppare una nuova politica pubblica per la salute e il cui obiettivo principale fu quello di sottolineare che è più facile raggiungere obiettivi quando tutti i settori che riuniscono la salute e il benessere collaborano insieme.
Si è ritenuto importante concludere il secondo capitolo con un excursus sulla Prima Conferenza Globale sui determinanti sociali della salute svoltasi a Rio de Janeiro nell’ottobre 2011.
La Conferenza, della durata di tre giorni, ha affrontato temi come l’iniqua distribuzione di denaro, potere e risorse, causa ultima e strutturale delle attuali, crescenti disuguaglianze in salute. Alla Conferenza hanno partecipato, rappresentanti di 125 Paesi, tra cui oltre 60 Ministri della Salute che hanno discusso per tre giorni insieme a rappresentanti dell’OMS, delle principali agenzie delle Nazioni Unite e ad una nutrita schiera di invitati appartenenti alla società civile (principalmente organizzazioni non governative e accademia).
Alla fine del capitolo si discute la Dichiarazione di Rio proclamata durante l’ultimo giorno che esprime l'impegno politico globale per l'attuazione di un approccio sui determinanti sociali della salute per ridurre le disparità sanitarie e per raggiungere altre priorità globali. Esso contribuirà a dare impulso all'interno dei paesi per lo sviluppo di piani d'azione nazionali dedicati e strategie.
Nel terzo capitolo viene affrontato il tema del sistema di sorveglianza, facendo riferimento a quale ruolo può avere la promozione della salute al suo interno. All’inizio viene chiarito il concetto di fattore di rischio ed esposizione e quali sono stati i Piani Nazionali per la prevenzione di malattie, in seguito viene spiegato che cosa si intende per sistema di sorveglianza e, soprattutto, per progetto Passi.
Il progetto Passi (Progressi delle Aziende Sanitarie per la Salute in Italia) è un sistema di sorveglianza che consiste in una raccolta di dati la cui interpretazione viene messa a disposizione di coloro che devono progettare, realizzare e valutare interventi in salute pubblica.
Infine, nella tesi sono stati elaborati e descritti gli obiettivi che il progetto Passi intende raggiungere, facendo riferimento anche al rapporto comunicazione–informazione, le fasi in cui si suddivide e i risultati attesi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Questa tesi si propone di analizzare l’apporto che il sistema di sorveglianza può avere nel contesto delle strategie di promozione della salute, intendendo con questo termine quel processo attraverso il quale le persone vengono messe nelle condizioni di aumentare il loro controllo verso la salute e quindi in grado di migliorarla. Il termine “promozione della salute” ha acquisito grande rilevanza quando ci si è resi conto che lo stato di salute deriva principalmente dallo stile di vita assunto: è un concetto che diventa sempre più forte, in concomitanza con il riconoscimento che le persone possono manifestare un ruolo sempre più attivo in fatto di prevenzione, modificando i propri atteggiamenti e comportamenti quotidiani. Nel primo capitolo, dunque, vengono chiariti i concetti di salute e di promozione della salute, l’evoluzione storica di questi ultimi e le finalità che essa intende raggiungere, l’importanza assunta all’interno della letteratura e le Conferenze storiche che avevano per obiettivo principale che tutti potessero raggiungere uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale. In particolare si fa riferimento ad una delle strategie proposte dall’OMS, ossia le strategie per il XXI secolo, in cui vengono stabiliti gli obiettivi cardine su cui impostare le politiche per la salute a livello nazionale e locale, e realizzare un miglioramento quantitativo e qualitativo dello stato di salute degli abitanti della Regione europea. Nel secondo capitolo viene chiarito il concetto di determinanti della salute, quali sono i fattori che li influenzano, che cosa rappresentano per l’OMS, facendo riferimento anche ad epidemiologici come Costa, Maciocco, che hanno analizzato diversi modelli concettuali, che propongono antitetiche strategie di sanità pubblica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

salute
promozione della salute
sistemi di sorveglianza
sistema passi
conferenza globale a rio de janeiro

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi