Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Misure di potenza sonora e direttività di sirene bitonali: valutazione e controllo del rumore all'interno di ambulanze

Il presente lavoro di tesi si pone l’obiettivo di effettuare una caratterizzazione acustica delle sirene bitonali in dotazione alle ambulanze, auto mediche, e pick-up di supporto al Servizio Sanitario di Urgenza ed Emergenza 118.
È prevista la prosecuzione dello studio agli elicotteri dell’elisoccorso ARES 118 Lazio.
Col presente documento si cerca di definire gli standard di rumorosità che hanno le sorgenti sonore in esame, nel rispetto del D.M 17/10/1980 e delle attuali disposizioni di legge in materia di Sicurezza ed Igiene del lavoro.
Si vuole inoltre definire la rumorosità delle sorgenti esaminate avvalendosi delle misure di pressione sonora effettuate presso i laboratori del centro ricerche ISPESL di Monte Porzio Catone (RM) le quali hanno permesso il calcolo della potenza acustica secondo la normativa tecnica vigente ( UNI EN ISO 3745-3746).

Mostra/Nascondi contenuto.
8 1 INTRODUZIONE 1.1 I.S.P.E.S.L. – Compiti Istituzionali L'Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza del Lavoro ISPESL e' un ente di diritto pubblico, nel settore della ricerca, dotato di autonomia scientifica, organizzativa, patrimoniale, gestionale e tecnica. L'ISPESL e' organo tecnico-scientifico del Servizio Sanitario Nazionale, del quale il Ministero della Salute, le regioni e, tramite queste, le Aziende sanitarie locali e le Aziende ospedaliere si avvalgono nell'esercizio delle attribuzioni conferite dalla normativa vigente. L'Istituto svolge le seguenti attività: Ricerca, studio, sperimentazione ed elaborazione dei criteri e delle metodologie per la prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali con particolare riguardo all'evoluzione tecnologica degli impianti, dei materiali, delle attrezzature e dei processi produttivi. Individuazione dei criteri di sicurezza e dei relativi metodi di rilevazione ai fini dell'omologazione di macchine, impianti, apparecchi, strumenti e mezzi personali di protezione. Funzione statale di omologazione di prodotti industriali di serie e verifiche di rispondenza dei prodotti al prototipo omologato. Prevenzione dei lavoratori contro i rischi di incidenti rilevanti connessi a determinate attività industriali e da esposizione ad agenti chimici, fisici e biologici durante il lavoro. Consulenza nella elaborazione dei Piani sanitari nazionale e regionale e nella predisposizione della relazione sullo stato sanitario del paese, nonché consulenza tecnica ai presidi multizonali di prevenzione e, su richiesta, ad organismi pubblici e privati. Standardizzazione tecnico-scientifica delle metodiche e delle procedure di valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza di lavoratori. Esame e formulazione di proposte sulle questioni generali relative alla salute e alla sicurezza negli ambienti di vita e di lavoro. Svolgimento di attività di ricerca, didattica e di formazione, di perfezionamento e di aggiornamento professionali, rivolti al personale del SSN in materia di prevenzione salute e sicurezza negli ambienti di lavoro. Certificazione, nell'ambito delle aziende ospedaliere e dei presidi sanitari, ai fini della sicurezza del lavoro e della consulenza in materia di tutela nell'impiego dell'energia termoelettrica, nucleare, delle sostanze radioattive e di qualunque forma di energia usata a scopi diagnostici e terapeutici. La struttura I.S.P.E.S.L. presso la quale sono state svolte le ricerche è il D.I.L.“Dipartimento Igiene del Lavoro”, presso il centro ricerche di Monte Porzio Catone. Il Dipartimento svolge attività di ricerca, consulenza, formazione e normazione nel settore dei rischi per la salute provocati dall'azione di agenti fisici, chimici e biologici negli ambienti di lavoro. Il DIL promuove in tutti settori dell'attività lavorativa, sia outdoor che indoor, ricerche mirate all’individuazione riduzione ed, ove possibile, all'eliminazione del rischio per i lavoratori esposti. Le ricerche riguardano non solo proposte sviluppate all'interno del Dipartimento ma anche collaborazioni interdipartimentali e con istituzioni pubbliche o private esterne all'istituto.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Ingegneria

Autore: Daniele Ruggeri Contatta »

Composta da 140 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1046 click dal 05/03/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.