Skip to content

Trasmissione psichica e Depressione Infantile

Informazioni tesi

  Autore: Luca Panero
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Psicologia
  Corso: Psicologia
  Relatore: Franco Borgogno
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 157

Il lavoro presenta le molteplici ipotesi teoriche inerenti la trasmissione interpsichica tra adulti e bambini, focalizzandosi sugli aspetti sani e psicopatologici, e in particolare sulla tematica depressiva. A partire da alcuni concetti storici quali ad esempio la rêverie bioniana e la funzione specchio della madre teorizzata da Winnicott, ho approfondito la concettualizzazione di Daniel N. Stern. L’autore considera fondamentali, per l’attualizzazione di tale passaggio di contenuti tra la mente genitoriale e quella in formazione del bambino, le interazioni reali e concrete tra madre e infante basate su ciò che l’autore definisce momenti emergenti. Ho illustrato le non trascurabili difficoltà diagnostiche per quanto concerne i quadri depressivi infantili e ne ho delineato le principali caratteristiche cliniche, esponendo le varie ipotesi storiche riguardanti l’eziopatogenesi di tali quadri, come ad esempio la madre morta descritta da Green. Ho ribadito la necessità da un punto di vista clinico di un quadro nosografico specifico per l’infanzia, e in tal senso ho presentato le ineliminabili problematiche dei principali manuali diagnostici diffusi nella pratica clinica, dal DSM al recente PDM.
Per quanto riguarda la trasmissione interpsichica ho discusso le più recenti acquisizioni nel campo delle neuroscienze, che enfatizzano il fondamentale ruolo del sistema limbico orbitofrontale e del sistema visivo nella comunicazione tra emisferi destri che sottenderebbe il passaggio di contenuti mentali mediante un canale preverbale e dunque non simbolico, bensì affettivo e procedurale.
Un capitolo fondamentale è stato dedicato interamente al ruolo del padre come potenziale fattore protettivo della diade madre-bambino in cui si presenta una problematica depressiva. Ho illustrato i risvolti dei quadri depressivi post-partum sia materni che paterni, basandomi su un pool di recentissime ricerche sull’argomento (riferite principalmente al biennio 2009-2010). Da tali studi, realizzati seguendo procedure ampiamente eterogenee, si può evincere come lo stato dell’arte della ricerca risulti essere tuttora aperto, poiché devono essere ancora delineate e verificate da un punto di vista empirico le dimensioni che sottendono l’influenza paterna. Ho inoltre rimarcato come soltanto recentemente sia stata riservata la dovuta attenzione alle problematiche depressive paterne riguardanti il periodo pre- e post-natale, quali la depressione paterna post-partum e la sindrome di couvade.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.

 5 Introduzione « Tutto faceva pensare che questi bambini avessero recepito i segni, consci o inconsci, con cui la madre manifestava il suo rifiuto o la sua impazienza nei loro confronti e che, per tale motivo, la loro volontà di vivere fosse stata spezzata. » Ferenczi, 1929 La trasmissione della psicopatologia tra la psiche genitoriale e quella infantile è una tematica che, in modo più o meno esplicito, più o meno diretto, attraversa trasversalmente l’intera storia della psicoanalisi, e per questo motivo non ho potuto non subirne il fascino nella scelta dell’argomento per la mia tesi. Ho deciso di approfondire in questa sede le declinazioni psicopatologiche di tale fenomeno per quanto concerne una problematica sempre attuale come la depressione, delineandone i fattori di rischio e i fattori di protezione. Il presente lavoro si suddivide in quattro capitoli, nei quali ho illustrato, rispettivamente, le più recenti acquisizioni per quanto riguarda la comunicazione e la relazione madre- bambino, la trasmissione psichica e le modalità mediante le quali tale processo si attualizza, la patologia depressiva con una particolare attenzione per i quadri post-partum e quelli infantili, e infine, nel quarto e ultimo capitolo, il ruolo del padre come fattore di rischio o di protezione per la diade primaria madre-bambino. Nel primo capitolo ho brevemente illustrato le più recenti acquisizioni teoriche e cliniche per quanto riguarda la relazione e la comunicazione tra madre e bambino, dedicando il dovuto spazio ai concetti di intersoggettività primaria e secondaria, alla sintonizzazione e regolazione affettiva, alle rotture e riparazioni interattive, al ruolo delle emozioni, in particolar modo di quelle positive, nella strutturazione dei primi nuclei della personalità, e alla funzione riflessiva, e questo per meglio delineare la cornice teorica entro la quale questo lavoro risulta inserito. Nel secondo capitolo ho approfondito il concetto di trasmissione psichica, illustrandone le conseguenze per quanto concerne lo sviluppo infantile, rimarcando le proposte

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

padre
depressione
fattori di rischio
attaccamento
depressione materna
neuroni specchio
depressione infantile
fattori di protezione
identificazione proiettiva
post-partum
corteccia orbitofrontale
stern
couvade
triade
cervello destro
madre depressa
trasmissione interpsichica
trasmissione psichica
nosografia
padre come fattore protettivo
trapianto estraneo
schore
psicopatologia genitoriale
blatt

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi