Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La traduzione addomesticante e la traduzione estraniante nelle teorizzazioni di Lawrence Venuti

Questo lavoro intende esaminare alcuni aspetti cruciali all’interno dei sistemi di traduzione teorizzati dal professore statunitense Lawrence Venuti (Philadelphia, 1953).
Sono approfondite in particolare le teorie e le evoluzioni dei due maggiori metodi traduttivi in lingua inglese, quelli che Venuti definisce coi termini di “addomesticante” e “estraniante”. Ossia le differenze e le peculiarità tra un approccio che avvicina il testo straniero alla cultura d’arrivo, adattandolo ai propri schemi letterari e culturali, e un sistema che mira invece a una traduzione quasi letterale, e che mostra al lettore le alterità della lingua e della cultura straniere.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La traduzione è un processo per il quale la catena dei significanti che costituisce il testo della lingua di partenza viene sostituita da una catena di significanti nella lingua d’arrivo, che il traduttore fornisce in forza di un’interpretazione. (Venuti 1999: 41-42) Questo lavoro intende esaminare alcuni aspetti cruciali all‟interno dei sistemi di traduzione teorizzati dal professore statunitense Lawrence Venuti (Philadelphia, 1953). Sono approfondite in particolare le teorie e le evoluzioni dei due maggiori metodi traduttivi in lingua inglese, quelli che Venuti definisce coi termini di “addomesticante” e “estraniante”. Ossia le differenze e le peculiarità tra un approccio che avvicina il testo straniero alla cultura d‟arrivo, adattandolo ai propri schemi letterari e culturali, e un sistema che mira invece a una traduzione quasi letterale, e che mostra al lettore le alterità della lingua e della cultura straniere. Il personale interesse verso questa disciplina scaturisce direttamente dal corso di studi in Lingue e Letterature Straniere che ho appena terminato, e inoltre dalla volontà di proseguire il percorso universitario specializzandomi in traduzione. La mia ricerca è partita dall‟analisi del testo di Lawrence Venuti intitolato L’invisibilità del traduttore, che sviluppa tra gli altri i temi sopraelencati. Per avere un quadro più completo del pensiero e delle teorie dell‟autore ho successivamente approfondito le altre sue pubblicazioni. Ho poi proseguito l‟indagine con la lettura di alcuni testi teorico-accademici sulla traduzione, alcuni di essi scritti dagli stessi autori che sono stati le fonti di Venuti, evidenziando le corrispondenze di idee e interpretazioni riscontrate col fine di capire come il pensiero del teorico americano si sia sviluppato. La dissertazione qui proposta parte dalle definizioni dei due concetti cardine di questo studio secondo le tesi di alcuni teorici che le hanno sostenute, per poi proseguire sviluppandosi cronologicamente nei due sensi e man mano delineando le varie correnti di pensiero, le situazioni storiche ed economiche, i principali autori, le

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Alessandro Boccali Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9295 click dal 20/03/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.