Skip to content

''Fashion blabla'': i nuovi trend di Moda e il buzz in Rete grazie ai fashion blogger

Informazioni tesi

  Autore: Elisa Pianelli
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2011-12
  Università: Università degli Studi di Urbino
  Facoltà: Sociologia
  Corso: Scienze della comunicazione
  Relatore: Stefania Antonioni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 192

Il fashion blogging è un fenomeno sociale di carattere virale in quanto produce una diffusione democratica delle ultime tendenze a partire da una global conversation che viene attivata dalle narrazioni degli utenti su spazi come i blog. Il blogging di moda nasce allo scopo di condividere opinioni in merito a collezioni stagionali, consigli allo shopping , eventi (ad es. le fashion week), outfit al fine di instaurare un dialogo e scambiare giudizi con gli altri fashion victim in Rete. Seppur in Italia abbia raggiunto il successo da poco più di due anni, il fashion blogging nasce negli Stati Uniti circa dieci anni fa. In questo elaborato si presta attenzione alla tipologia dei personal style blog in quanto evidenzia il processo emergente dal basso (grassroot) a partire da un'appropriazione del tutto personale e soggettiva del codice vestimentario. La dinamica sistemica di questi spazi verte sulla connessione e interdipendenza di tre entità: il fashion blogger, il fashion victim e il brand. Il fashion victim utilizza il blog come strumento alternativo attraverso il quale fruire delle novità di moda in maniera rapida, costante e interattiva. Il brand risulta sempre più attento alle potenzialità comunicative di queste piattaforme al fine di aumentare la visibilità negli utenti come strumento di marketing così come per eseguire il buzz trecking al fine di conoscere le narrazioni che si generano sul brand.
Il processo virulento di diffusione delle mode avviene sulla base di una struttura orizzontale grazie ai strumenti del Web 2.0.
Il buzz generato in Rete da parte dei blogger e degli utenti determina una fruizione orizzontale del Sistema Moda attraverso un flusso di contenuti che capovolge il meccanismo di diffusione gerarchica delle tendenze.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione L’attuale società liquido moderna propone uno scenario dinamico e temporaneo in cui sia la concezione d’individualità, quanto quella di spazialità e temporalità vengono ridimensionate costantemente. Internet, rappresenta non più uno spazio separato dalla realtà, ma un’estensione in cui diversi strati d’informazioni s’incrociano, si sovrappongono e arricchiscono l’interazione sociale dell’individuo. Grazie alle piattaforme di social networking, è possibile la condivisione e la nascita di nuove forme di comunità che oltre a condividere, cooperano e collaborano producendo un fenomeno grassroot in grado di decentralizzare la tradizionale cultura mainstream. Fashion blabla intende studiare il concetto moda, focalizzando l’attenzione al processo evolutivo di tale sistema in termini digitali, in vista dei nuovi media e al ruolo assunto dal soggetto in tale processo esegetico. Il buzz generato in Rete da parte degli utenti, cambia il modo di comunicare quei valori che fino a poco tempo fa sono stati veicolati esclusivamente dai media mainstream. Nasce la figura del fashion blogger, il quale attraverso il suo spazio attiva un WOM in grado di attirare l’attenzione sia degli appassionati di moda sia quella dei brand che adattano la propria comunicazione aziendale in vista di tali personalità. I fashion

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

h&m
co-branding
barile
trend setter
louis vuitton
fast fashion
fashion victim
buzz
jenkins
fashion blogger
burberry
bubbling up
bloglovin'
personal style blog
chiara ferragni
irene colzi
sartorialist
influencer
top shop
chicisimo
iacobelli
sozzani
schuman
werelse

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi