Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Fashion blabla'': i nuovi trend di Moda e il buzz in Rete grazie ai fashion blogger

Il fashion blogging è un fenomeno sociale di carattere virale in quanto produce una diffusione democratica delle ultime tendenze a partire da una global conversation che viene attivata dalle narrazioni degli utenti su spazi come i blog. Il blogging di moda nasce allo scopo di condividere opinioni in merito a collezioni stagionali, consigli allo shopping , eventi (ad es. le fashion week), outfit al fine di instaurare un dialogo e scambiare giudizi con gli altri fashion victim in Rete. Seppur in Italia abbia raggiunto il successo da poco più di due anni, il fashion blogging nasce negli Stati Uniti circa dieci anni fa. In questo elaborato si presta attenzione alla tipologia dei personal style blog in quanto evidenzia il processo emergente dal basso (grassroot) a partire da un'appropriazione del tutto personale e soggettiva del codice vestimentario. La dinamica sistemica di questi spazi verte sulla connessione e interdipendenza di tre entità: il fashion blogger, il fashion victim e il brand. Il fashion victim utilizza il blog come strumento alternativo attraverso il quale fruire delle novità di moda in maniera rapida, costante e interattiva. Il brand risulta sempre più attento alle potenzialità comunicative di queste piattaforme al fine di aumentare la visibilità negli utenti come strumento di marketing così come per eseguire il buzz trecking al fine di conoscere le narrazioni che si generano sul brand.
Il processo virulento di diffusione delle mode avviene sulla base di una struttura orizzontale grazie ai strumenti del Web 2.0.
Il buzz generato in Rete da parte dei blogger e degli utenti determina una fruizione orizzontale del Sistema Moda attraverso un flusso di contenuti che capovolge il meccanismo di diffusione gerarchica delle tendenze.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione L’attuale società liquido moderna propone uno scenario dinamico e temporaneo in cui sia la concezione d’individualità, quanto quella di spazialità e temporalità vengono ridimensionate costantemente. Internet, rappresenta non più uno spazio separato dalla realtà, ma un’estensione in cui diversi strati d’informazioni s’incrociano, si sovrappongono e arricchiscono l’interazione sociale dell’individuo. Grazie alle piattaforme di social networking, è possibile la condivisione e la nascita di nuove forme di comunità che oltre a condividere, cooperano e collaborano producendo un fenomeno grassroot in grado di decentralizzare la tradizionale cultura mainstream. Fashion blabla intende studiare il concetto moda, focalizzando l’attenzione al processo evolutivo di tale sistema in termini digitali, in vista dei nuovi media e al ruolo assunto dal soggetto in tale processo esegetico. Il buzz generato in Rete da parte degli utenti, cambia il modo di comunicare quei valori che fino a poco tempo fa sono stati veicolati esclusivamente dai media mainstream. Nasce la figura del fashion blogger, il quale attraverso il suo spazio attiva un WOM in grado di attirare l’attenzione sia degli appassionati di moda sia quella dei brand che adattano la propria comunicazione aziendale in vista di tali personalità. I fashion

Laurea liv.I

Facoltà: Sociologia

Autore: Elisa Pianelli Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6446 click dal 23/03/2012.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.