Skip to content

Giornale di un antropologo. Il dibattito e l'eredità dei diari di Bronislaw Malinowski.

Informazioni tesi

  Autore: Flavia Fabiani
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Beni e attività culturali
  Relatore: Veronica Redini
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 56

Che cosa avvenne nel mondo dell'antropologia dopo la pubblicazione dei diari segreti di Bronislaw Malinowski? In che modo il contenuto dei diari ha contribuito a stravolgere gli scopi originari della disciplina? Questi ed altri sono i quesiti principali a cui ho cercato di rispondere nello sviluppo della mia tesi di laurea.
Il lavoro, intitolato "Giornale di un antropologo. Il dibattito e l'eredità dei diari di Bronislaw Malinowski", è stato destinato all'analisi di uno dei periodi più complessi della storia dell’antropologia. La pubblicazione dei diari di Bronislaw Malinowski, nel 1967, ha prodotto un notevole dibattito durato almeno un decennio. Nel tentare di esporre i motivi principali che hanno animato tale dibattito ho cercato, innanzitutto, di delineare il quadro storico precedente a Malinowski e il periodo della nascita della teoria funzionalista, corrente di cui Malinowski fu il maggiore esponente. Facendo ciò ho cercato di dimostrare come, dalla seconda metà dell’ Ottocento fino agli anni Venti del Novecento, l’antropologia sia cambiata, sostituendo alla ricerca a tavolino la ricerca sul campo, ai questionari standardizzati l’osservazione partecipante, ai resoconti schematici le dettagliate monografie. Ho fatto poi un’obbligata digressione sul personaggio di Bronislaw Malinowski, anche se limitata al solo livello accademico e dei libri di storia, per far capire come ha segnato l’antropologia per tutta la durata della sua vita.
La rivoluzione condotta da Malinowski fu un’attesa novità nel mondo accademico e ad egli venne subito riconosciuto il merito di aver scovato, finalmente, il vero lavoro dell'antropologo. Solo con la pubblicazione dei suoi diari personali, il personaggio di Malinowski perse di popolarità e la sua aura mitica. Molti lessero il diario rimanendone scioccati e covando sentimenti di rammarico per un uomo che sembrava avesse portato il pensiero antropologico ad un livello adatto alla modernità che si stava cominciando a vivere. Proseguo e concludo il mio lavoro portando alcune voci del dibattito nato successivamente la pubblicazione dei suddetti diari, come quella di Alberto Sobrero, James Clifford e Clifford Geertz, fino ad arrivare al "prodotto finale" di tale dibattito, la stesura del volume intitolato "Scrivere le Culture. Politiche e poetiche dell'etnografia" curato principalmente da James Clifford. Si vedrà come questo volume ed in generale le voci del dibattito abbiano influito nel cambiamento radicale avvenuto nel mondo dell'antropologia culturale nel pieno degli anni Ottanta del Novecento.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione Bronislaw Kaspar Malinowski nacque a Cracovia (Polonia) il 7 aprile 1884 e i suoi studi giovanili lo portano a conseguire il dottorato in matematica e fisica all’Università di Jagellonica nel 1908. Fermamente convinto di proseguire gli studi si trovò tuttavia costretto ad abbandonare i suoi impegni a causa di una grave malattia per poi decidere di abbandonare gli studi scientifici e di dedicarsi a quelli antropologici dopo la lettura del Ramo d’Oro di James Frazer. Trasferitosi in Gran Bretagna nel 1910 entrò come studente alla London School of Economics (dove nel 1913, nominato lettore in argomenti specifici, cominciò a tenere corsi nel dipartimento di sociologia). Qui, dopo essere entrato in contatto con Charles Gabriel Seligman, Alfred Reginald Radcliffe-Brown e Edvard Westermarck ottenne due borse di studio che gli permisero di compiere il suo primo lavoro etnografico. Nel 1914 partì per la Nuova Guinea dove in principio soggiornò tra i mailu, nel sud-est dell’isola, per poi spostarsi nell’arcipelago delle Trobriand dove si trattiene dal 1915 al 1918. Al termine del suo lavoro rientrò in Australia dove rimase durante la Prima guerra mondiale e dove si sposò, prima di rientrare in Europa. Nel 1921 rinnovò il suo impegno come docente alla London School of Economics e da allora si allontanò raramente da Londra, che considerò sempre la sua “dimora intellettuale”. Nel 1938 decise di prendersi un anno sabatico negli Stati Uniti, dove era già stato piø volte invitato e dove la sua fama era ormai largamente diffusa tra i giovani antropologi americani. Terminato l’anno sabatico non rientrò però in Gran

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

diario
rivoluzione
eredità
dibattito
scandalo
segreti
diari
james clifford
clifford geertz
bronislaw malinowski
giornale di un antropologo
alberto sobrero
scrivere le culture
seminario di santa fe

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi