Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il linguaggio metaforico nel processo educativo

Il presente lavoro si propone di mettere in luce il contributo che il linguaggio metaforico offre alla formazione del soggetto.
Più precisamente abbiamo voluto fare riferimento agli studi che, a partire da Aristotele, hanno continuato ad alimentare il tema della metafora con punti di vista diversi e, insieme, momenti di un itinerario unico, al fine di individuare la complessa interazione tra metafora e pensiero logico-deduttivo nello sviluppo dei processi cognitivi. Il linguaggio metaforico opera una sorta di mutamento di cui è protagonista il soggetto che, nell'interpretare la realtà, si distacca dalle tradizionali modalità di pensare, va oltre i significati consolidati dall'uso linguistico ed introduce qualcosa in più che, pur essendo suggerito dalla lingua. non si esaurisce in essa ma apre "dei possibili". Da alcuni decenni, senza voler sminuire l'efficacia del ragionamento logico-deduttivo, si riconosce tuttavia l'indispensabile ruolo svolto dalla metafora nella struttura del pensiero e nelle procedure investigative.
Nell'ambito pedagogico-educativo l'interesse per la metafora si ritrova già in Aristotele che afferma:" Noi apprendiamo soprattutto dalle metafore".
In un itinerario storico che, da Aristotele prosegue fino a Ricoeur, la metafora da artificio ornamentale, o, peggio, da patologia o errore del linguaggio, si afferma sempre più chiaramente come "figura" con un proprio statuto linguistico, funzionale alla ridescrizione dell'esperienza complessa dell'uomo.
A partire da queste ed altre riflessioni cercheremo di esplicitare il contributo che il linguaggio metaforico ha dato alla formazione del sapere pedagogico, costituendo la pedagogia stessa come metafora-testo, ovvero come "totalità ordinata, generica e singolare", volta a creare nuovi "mondi possibili" e la formazione come processo metaforico ovvero come progetto agito metaforicamente.

Mostra/Nascondi contenuto.
- 1 - PREMESSA In questo lavoro ci proponiamo, nel ripercorrere l’itinerario storico relativo agli studi sulla metafora, di mettere in luce il contributo che il linguaggio metaforico offre alla formazione del soggetto. Più precisamente, abbiamo voluto fare riferimento agli studi che, a partire da Aristotele, hanno continuato ad alimentare il tema della metafora con punti di vista diversi e, insieme, “momenti di un itinerario unico”, 1 al fine di individuare la complessa interazione fra metafora e pensiero logico- deduttivo nello sviluppo dei processi cognitivi. 1 P. RICOEUR, La metafora viva, Jaca Book, Milano 1989, p. 1.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Giovanna Tranchida Contatta »

Composta da 186 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5055 click dal 30/03/2012.

 

Consultata integralmente 5 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.