Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'architettura religiosa della Messina pre e post-sismica, patrimonio di grande valenza culturale

Scopo della mia attività di ricerca è la schedatura delle emergenze architettoniche religiose, simboli della Messina scomparsa con l'ultima catastrofe sismica e la conseguente proposta di recupero e valorizzazione. Questi beni, infatti, rivestono la valenza di bene culturale e quindi devono essere salvaguardati, acquisendo la volontà di coniugare il valore culturale con quello ambientale ed economico, in una intelligente integrazione degli interventi, sia di protezione che di promozione sociale, turistica ed economica, all'interno di piani di sviluppo.
La tutela e la valorizzazione di questo tipo di beni culturale e degli spazio su cui insistono evitando, dove possibile, che vengano stravolti nella loro struttura o fagocitati dalla nuova edilizia, esprimono un ulteriore valore: quello di assicurare alle generazioni future la fruizione culturale di cui oggi si dispone, nella prospettiva dello sviluppo sostenibile.
Messina, significativo simbolo di organismo urbano cancellato da un evento sismico può, attraverso la valorizzazione delle poche ma rilevanti emergenze architettoniche presismiche, organizzare un itinerario culturale di eccezionale valenza, nel recupero dell'identità geografica e culturale del suo passato.
Fino a questo momento, è stato effettuato un lavoro di schedatura di ogni singolo bene architettonico religioso suddiviso per quartieri. È stato approntato, inoltre un apparato fotografico e si è proceduto ad indagini bibliografiche presso la Curia Arcivescovile, l'Archivio Storico e le varie Biblioteche Universitarie.

Mostra/Nascondi contenuto.
Rachele Gerace 2 RINGRAZIAMENTI Sento il bisogno di ringraziare quanti, a vario titolo, mi hanno sostenuto in questo percorso. La Prof.ssa Antonia Messina, mia tutor, che con tanto affetto mi ha seguito in questo triennio. Il Prof. Peris Peris, Maestro di cultura e di vita, che mi ha offerto la possibilità di approfondire molte tematiche che hanno costituito il substrato scientifico di questo lavoro. Mons. Letterio Gulletta, che mi ha supportato con materiale inedito e con i Suoi preziosi consigli da esperto cultore di questa città e dei suoi beni culturali.

Tesi di Dottorato

Dipartimento: Dip. Scienze degli Alimenti e dell'Ambiente

Autore: Rachele Gerace Contatta »

Composta da 462 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 517 click dal 29/05/2012.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.