Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il ruolo dell'ONU nel processo di promozione del diritto alla democrazia

Il 17 dicembre 2010, un venditore ambulante abusivo di nome Mohamed Buazizi si diede fuoco per protestare contro la propria situazione sociale, i soprusi e la corruzione delle autorità tunisine. La protesta del venditore ambulante avvenne in seguito alla confisca della sua merce a causa della mancanza dei permessi necessari e ai maltrattamenti subiti dalla polizia tunisina.1 Questo episodio causò lo scoppio della protesta popolare nella città di Sidi Bouzid dove il venditore ambulante viveva, e successivamente in tutto il resto del Paese, innescando la Rivoluzione dei Gelsomini.
Le proteste, che inizialmente furono duramente soffocate dalle forze armate tunisine, iniziarono con le richieste di un miglioramento della situazione occupazionale e successivamente domandarono delle riforme politiche. A causa di queste proteste, il Presidente Zine El-Abidine Ben Ali, che governava in modo autoritario dal 1987, fu costretto a fuggire in Arabia Saudita.
Proteste simili a quelle scoppiate in Tunisia si diffusero presto nei Paesi del Nord Africa e in quelli del Medio Oriente, dando vita alla Primavera araba.
I Paesi attraversati da queste proteste furono l'Egitto, l'Iran, lo Yemen, l'Algeria, il Bahrain, la Giordania, la Libia e la Siria.
Le proteste in questione hanno portato alla caduta del regime di Hosni Mubarak in Egitto l'11 febbraio 2011,5 e di quello di Muammar Gheddafi in Libia nell'ottobre dello stesso anno.
La diffusione delle immagini delle proteste e delle violenze commesse dalle forze armate ha concentrato l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale sul diritto dei popoli di scegliere la propria forma di governo e i propri rappresentanti politici, e sul ruolo della comunità internazionale nella realizzazione di questo diritto.
L'elaborato analizza il ruolo dell'ONU nel processo di promozione della democrazia.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Il 17 dicembre 2010, un venditore ambulante abusivo di nome Mohamed Buazizi si diede fuoco per protestare contro la propria situazione sociale, i soprusi e la corruzione delle autorità tunisine. La protesta del venditore ambulante avvenne in seguito alla confisca della sua merce a causa della mancanza dei permessi necessari e ai maltrattamenti subiti dalla polizia tunisina. 1 Questo episodio causò lo scoppio della protesta popolare nella città di Sidi Bouzid dove il venditore ambulante viveva, e successivamente in tutto il resto del Paese, innescando la Rivoluzione dei Gelsomini. 2 Le proteste, che inizialmente furono duramente soffocate dalle forze armate tunisine, iniziarono con le richieste di un miglioramento della situazione occupazionale e successivamente domandarono delle riforme politiche. A causa di queste proteste, il Presidente Zine El-Abidine Ben Ali, che governava in modo autoritario dal 1987, fu costretto a fuggire in Arabia Saudita. 3 Proteste simili a quelle scoppiate in Tunisia si diffusero presto nei Paesi del Nord Africa e in quelli del Medio Oriente, dando vita alla Primavera araba. I Paesi attraversati da queste proteste furono l'Egitto, l'Iran, lo Yemen, l'Algeria, il Bahrain, la Giordania, la Libia e la Siria. 4 Le proteste in questione hanno portato alla caduta del regime di Hosni Mubarak in Egitto l'11 febbraio 2011, 5 e di quello di Muammar Gheddafi in Libia nell'ottobre dello stesso anno. 6 La diffusione delle immagini delle proteste e delle violenze commesse dalle forze armate ha concentrato l'attenzione dell'opinione pubblica mondiale sul diritto dei popoli di scegliere la propria forma di governo e i propri rappresentanti politici, e sul ruolo della comunità internazionale nella realizzazione di questo diritto. Questo elaborato analizza l'azione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU) nel 1 K. FAHIM, Slap to a Man's Pride Set Off Tumult in Tunisia, in New York Times, 21 gennaio 2010, p. 3. 2 S. K. BERNARD, C'è anche la minaccia salafita nella “Rivoluzione dei Gelsomini”, in L'Occidentale, http://www.loccidentale.it, 24 gennaio 2011. 3 Zine El-Abidine Ben Ali, http://www.nytimes.com, giugno 2011. 4 Rivolte M. O. e Nord Africa: dalla caduta di Ben Ali all'Iran, http://www.asca.it, 15/02/2011. 5 Mubarak si dimette, Cairo in festa Poteri passano in mano ai militari, http://www.adnkronos.com, 11 febbraio 2011. 6 Gheddafi, ucciso il dittatore. Libia in festa, http://www.unita.it, 20 ottobre 2011. 1

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Francesco Putzu Contatta »

Composta da 202 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1313 click dal 24/04/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.