Skip to content

Analisi degli italianismi in un corpus di copioni cinematografici contemporanei in lingua inglese (1994-2010)

Informazioni tesi

  Autore: Claudia Cominu
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Sassari
  Facoltà: Lingue e Letterature Straniere
  Corso: Lingue e culture moderne
  Relatore: antonio pinna
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 117

L’obiettivo della presente ricerca è stato quello di studiare la presenza degli italianismi nella lingua inglese. Il lavoro si è mosso attraverso una sorta di procedura inversa in cui, dando per scontato l’influsso della lingua inglese su tutto il globo, si presta attenzione sui rapporti linguistico-culturali anglo-italiani per studiare quanto e come il Belpaese abbia influito nel corso di sette secoli sull’attuale lingua franca.
Grazie al ruolo che veste oggi l’inglese, abbondano anglicismi in tutte le lingue del mondo, compreso l’italiano.
In Italia la forza espansiva dell’inglese è tale che non solo abbiamo prestiti adattati (devoluzione) e calchi (grattacielo < skyscraper) ma anche processi di derivazione che dimostrano il radicamento dei forestierismi e l’acclimatazione di questi nella nostra lingua: da “film” abbiamo ad esempio “filmare”, “filmografia” e diversi altri. Ma la maggior parte degli anglicismi penetra nell’italiano in forma non adattata, basti pensare a “manager”, “leader”, “chat”, “stop”, e numerosi altri senza escludere l’intero vocabolario informatico.
Osservando dunque tale fenomeno nella mia lingua madre è nata la curiosità di riflettere sul processo inverso, quello che vede l’italiano come fonte di arricchimento del lessico inglese.
Al fine di raggiungere il suddetto obiettivo verranno analizzati cinque copioni cinematografici contemporanei utilizzati come campioni della lingua orale inglese, all’interno dei quali si porterà avanti un’accurata ricerca dei termini di etimologia italiana. Essi saranno selezionati sulla base di un gusto del tutto personale e con la prerogativa di soddisfare l’obiettivo di tale lavoro. Si intendono dunque esaminare le seguenti pellicole: “Eat, Pray, Love” di Ryan Murphy (2010), “Grumpier Old Men” di Howard Deutch (1995), “Only You” diretto da Norman Jewison (1994), “The Talented Mr. Ripley” di Anthony Minghella (1999), e infine “Titanic” scritto, diretto e prodotto dal celebre James Cameron (1997).
Per svolgere questa analisi impiegherò tre principali strumenti: alcuni importanti dizionari monolingue, dizionari etimologici ed infine i due principali corpora relativi alla variante inglese-britannica e inglese-americana.
La ricerca intende organizzare i risultati all’interno di un glossario in cui ciascun italianismo verrà dettagliatamente esaminato e commentato. Inoltre alcuni grafici esplicativi avranno la funzione di mostrare la parte scientifica della presente indagine.
La tesi si articola nei seguenti capitoli: Il Capitolo 1 tratterà del fenomeno del prestito linguistico a partire da concetti generali a quelli più specifici e particolari prendendo in esame sia aspetti prettamente linguistici che storico-diacronici nella presentazione dei rapporti culturali anglo-italiani. Un piccolo paragrafo inoltre si occuperà dello stereotipo italiano nella visione anglo-americana.
Il Capitolo 2 sarà invece incentrato sulla metodologia utilizzata nell’approccio al tema degli italianismi nella lingua inglese. Verranno dunque presentati i copioni cinematografici e i relativi strumenti analitici. Il terzo capitolo riguarderà la stesura del glossario nel quale verranno analizzati e ordinati gli italianismi individuati. Il Capitolo 4 infine tirerà le somme dell’intera ricerca basandosi su dati empirici e semplificati da grafici esplicativi.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione Niuna lingua è ricca abbastanza, né può assegnarsi alcun tempo in cui ella non abbia bisogno di nuove ricchezze (Cesarotti 1800: 20). L’obiettivo della presente ricerca è stato quello di studiare la presenza degli italianismi nella lingua inglese. Il lavoro si è mosso attraverso una sorta di procedura inversa in cui, dando per scontato l’influsso della lingua inglese su tutto il globo, si presta attenzione sui rapporti linguistico-culturali anglo-italiani per studiare quanto e come il Belpaese abbia influito nel corso di sette secoli sull’attuale lingua franca. Grazie al ruolo che veste oggi l’inglese, abbondano anglicismi in tutte le lingue del mondo, compreso l’italiano. In Italia la forza espansiva dell’inglese è tale che non solo abbiamo prestiti adattati (devoluzione) e calchi (grattacielo < skyscraper) ma anche processi di derivazione che dimostrano il radicamento dei forestierismi e l’acclimatazione di questi nella nostra lingua: da “film” abbiamo ad esempio “filmare”, “filmografia” e diversi altri. Ma la maggior parte degli anglicismi penetra nell’italiano in forma non adattata, basti pensare a “manager”, “leader”, “chat”, “stop”, e numerosi altri senza escludere l’intero vocabolario informatico. Osservando dunque tale fenomeno nella mia lingua madre è nata la curiosità di riflettere sul processo inverso, quello che vede l’italiano come fonte di arricchimento del lessico inglese.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cinema
linguistica
glossario
prestiti linguistici
titanic
italianismi
calchi linguistici
rapporti culturali anglo-italiani
gli italianismi in uk
gli italianismi in usa
stereotipo italiano nella visione anglo-americana
storia inglese

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi