Skip to content

Fecondazione Artificiale nella cavalla

Informazioni tesi

  Autore: Antonio Censasorte
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Teramo
  Facoltà: Medicina Veterinaria
  Corso: Scienze e tecnologie zootecniche e delle produzioni animali
  Relatore: Domenico Robbe
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 223

Siamo partiti dall'anatomia dello stallone e dal ciclo riproduttivo della cavalla descrivendo tutte le tecniche di inseminazione artificile presenti in questa specie, passando per il prelievo, valutazione, anomalie, preparazione e conservazione del materiale seminale.
Sicuramente, attraverso l’inseminazione artificiale potremmo avere, all’interno della razza, un elevatissimo miglioramento genetico, attraverso la selezione di stalloni, donatori di seme, di ottimo valore genealogico, che apporterebbero, sicuramente, notevoli miglioramenti in un lasso di tempo ridotto rispetto alla normale monta naturale. Questo obiettivo, se con la monta naturale potrebbe essere anche utopico, in quanto gli accoppiamenti vengono dettati, più che dal valore dei soggetti, dalla distanza geografica tra gli animali, con la fecondazione artificiale tale obiettivo risulta essere a portata di mano, grazie all’invio di seme al livello mondiale, con scelta interamente incondizionata, da parte dell’allevatore, dello stallone da cui vorrà avere il puledro. I rischi derivanti dalle fasi di una monta naturale sarebbero azzerati per tutti i soggetti partecipanti all’evento: dall’allevatore stesso, fattrice, stallone ed altri eventuali operatori. Altra prerogativa, del tutto non trascurabile, che l’inseminazione artificiale assicura, è la totale garanzia nell’esclusione dei possibili rischi di contagio delle malattie veneree e non, che invece sarebbero altissime con la copula naturale. Prima di eseguire una fecondazione artificiale, sarà valutato lo stato sanitario della fattrice, che sarà continuamente monitorato anche dopo fecondazione, potendo contare, quindi, su una valutazione continua e sicura dello stato sanitario del nostro animale. Sicuramente, chi dovrebbe sponsorizzare tale tecnica allo sviluppo risulta essere, senza dubbio, il veterinario o il tecnico. È la figura di questi professionisti che dovrebbe portare l’allevatore a scegliere tale metodo fecondativo più che la normale monta attraverso la delucidazione di tutti quelli che sono i vantaggi. Un altro passo importante, per invogliare ulteriormente il proprietario della fattrice, sarebbe quello di abbassare i costi per la remunerazione delle prestazioni di inseminazione e a cercare, già al primo tentativo inseminativo, di ingravidare la cavalla, per non far sorgere dubbi all’allevatore direzionandolo, nuovamente verso la monta naturale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Da sempre, l’uomo ha posto come obiettivo principale, nell’ambito dell’allevamento animale, di pari passo, del resto, con tante altre circostanze diverse dall’allevamento e dalla zootecnia, l’ottimizzazione dei risultati; riassumibili in due concetti fondamentali, che in diverse situazioni confluiscono nell’unicità; ma che in altri ambiti vengono, invece, nettamente scissi l’uno dall’altro. Il primo concetto è inteso come massimizzazione del prodotto, da riallacciarsi al discorso degli animali da reddito, e viene applicato nel momento in cui si segue una linea di produzione volta a richiedere la massima produttività dai soggetti costituenti l’allevamento, tralasciando, però, quello che è il discorso incentrato sulla qualità. Da tale discorso, invece, nasce il secondo concetto che è ciò che si cerca di fare e che si richiede, a tecnici, veterinari, operatori, ricercatori ed allevatori, nel campo dell’allevamento equino, prevalentemente, nelle razze pregiate, rustiche, autoctone, dove il discorso economico non si basa sulla quantità di produzione; ma sulla qualità del prodotto, sulla purezza delle linee genetiche dei soggetti o sulla bellezza ed armoniosità delle forme degli animali. In certe circostanze, comunque, anche in alcune realtà zootecniche di animali da reddito, il discorso sta notevolmente cambiando, guardando un pò meno alla quantità di soggetti portati sul mercato, cercando di aumentare, però, l’attenzione alla qualità dei capi commerciati. È per questa ragione che l’allevamento del cavallo ha richiesto e richiede tutt’ora un miglioramento continuo delle pratiche riproduttive; trovando un trampolino di lancio, per la svolta, proprio nella Fecondazione Artificiale (F.A.), ed è per questa ragione che si può giustificare la mia scelta di tale argomento come tesi di laurea. L’ottimizzazione della riproduzione animale passa attraverso varie tappe, che tranquillamente possiamo riassumere in: a) scelta attenta ed accurata degli animali da avviare alla carriera riproduttiva attraverso una competente e profonda conoscenza delle problematiche legate sia al maschio che alla femmina; b) buona progettazione volta all’attuazione di un mirato ed efficiente programma riproduttivo; c) effettuazione continua delle profilassi sui soggetti riproduttori per eliminare le possibilità di contagio e di diffusione di malattie;

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cavallo
generazione
specie
gene
masturbazione
seme
stallone
riproduzione
fecondazione
ciclo
vagina
inseminazione
sperma
fattrice

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi