Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La comunicazione della Responsabilità Sociale d'Impresa nel settore alimentare

La rendicontazione della sostenibilità nel settore alimentare e nel settore delle bevande è avvenuta solo in tempi recenti. La maggior parte delle aziende esaminate ha redatto finora solo due report. L'analisi effettuata evidenzia la sostanziale omogeneità nei contenuti, nelle linee-guida utilizzate (GRI) e nella struttura dei report dei due settori. E' molto diffusa in entrambi i settori anche la descrizione della governance della CSR e degli obiettivi per il futuro. L'analisi effettuata evidenzia inoltre che nei 2 settori è poco diffusa la prassi di rendicontare la produzione e la distribuzione del valore aggiunto agli stakeholder tipica di vari modelli standard come quello proposto da SPACE o da GBS.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 1. La rendicontazione della Corporate Social Responsability (CSR) 1.1. Premessa Negli ultimi anni, la rendicontazione della sostenibilità e della Responsabilità sociale d‟impresa (RSI), o Corporate Social Responsability (CSR) 2 , comunicata attraverso la redazione dei bilanci sociali, di sostenibilità e socio-ambientali, è in forte crescita. Questo si deve anzitutto alla crescente rilevanza che sta assumendo il concetto di CSR non solo nel mondo accademico ma anche tra i soggetti più disparati 3 . Le imprese, oggi, subiscono pressioni da parte della comunità in tutti i suoi elementi per far sì che queste adottino comportamenti socialmente responsabili. Notevole in tal senso è anche il ruolo svolto da elementi di contesto, come ad esempio, il peso crescente dei sindacati e delle associazioni a tutela dei consumatori, il cambiamento delle condizioni culturali e il contestuale diffondersi di una sensibilità più attenta ai temi dello sviluppo sostenibile. Tutti questi elementi hanno favorito l‟affermazione di strumenti che consentissero alle imprese di rendere conto degli impegni assunti non solo ai detentori del capitale proprio. 2 Sul tema, si veda, tra gli altri: M. Molteni, A. Todisco, La guida del Sole 24 ore alla responsabilità sociale d'impresa: come le PMI possono migliorare le performance aziendali mediante politiche di CSR: logiche, strumenti, benefici, Il Sole 24 ore, Milano, 2008; L. Celli, M. Grasso, L'impresa con l'anima : come la Corporate Social Responsibility può contribuire a umanizzare le imprese, Baldini Castoldi Dalai, Milano, 2005; M. Molteni, M. Lucchini, I modelli di responsabilità sociale nelle imprese italiane, Franco Angeli, Milano, 2004; V. Capecchi, La responsabilità sociale dell'impresa, Carocci, Roma, 2005; P. Greco, Lavoratori e impresa socialmente responsabili : atti del seminario di studi, Università di Salerno Dicembre 2005 - Marzo 2006, Giappichelli, Torino, 2007; ABI, Annuario 2005 della responsabilità sociale d'impresa : i fornitori di servizi della CSR, Bancaria Editrice, Roma, 2005. 3 “Lo dimostrano il proliferare di riscontri accademici sul tema, il moltiplicarsi di iniziative più o meno accreditate promosse dai soggetti più disparati, o semplicemente il fatto che all‟inserimento di corporate social responsability o CSR in uno qualsiasi dei motori di ricerca disponibili sulla Rete faccia seguito un numero di risultati variabilmente compreso tra i 2.000.000 e i 20.000.000 di link”. Cfr. F. Perrini, A. Tencati, Corporate social responsability – Un nuovo approccio strategico alla gestione d’impresa, Egea, Milano, 2008, p. 144.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Simone Argenio Contatta »

Composta da 234 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2560 click dal 02/05/2012.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.