Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Importanza dell'allenamento differenziato per ruolo nel calcio

Questo studio incentrato sull’“allenamento differenziato per ruolo” è strutturato in tre parti. La prima prende l’avvio dall’analisi scrupolosa e meticolosa dei più recenti e innovativi studi scientifico-sportivi sugli stimoli che caratterizzano il modello prestativo del calciatore, rilevando l’importanza e la specificità delle qualità fisiche che contraddistinguono il giocatore d’élite, qualità che si modificano ed evolvono attraverso sollecitazioni e programmi di allenamento perfettamente adeguati, e che mutano analogamente alla posizione del giocatore stesso. Nel capitolo successivo saranno affrontati i temi riguardanti gli stimoli dettati dalla posizione del calciatore in campo. Tali sollecitazioni, saranno delineate alla luce degli studi di match analysis (massimo sviluppo dell’analisi notazionale della performance sportiva) che attualmente è, per un approccio scientifico a supporto del preparatore atletico, la migliore tecnica di osservazione del modello prestativo del calciatore in campo, sia come analisi della performance del singolo atleta che come valutazione delle correlazioni di tutti gli attori in campo, avversari e compagni di squadra. Lo studio prenderà in considerazione gli allenamenti svolti da una squadra di calcio di serie A in un periodo di 12 giorni e analizzerà il carico di allenamento svolto durante gli stessi dai giocatori di diverso ruolo. Lo scopo dello studio è stato di valutare il carico di allenamento svolto da una squadra professionistica di calcio durante il periodo precompetitivo, e comparare se l’impegno energetico richiesto durante gli allenamenti sia sovrapponibile al modello di prestazione del calciatore. In particolar modo valutare tali aspetti in relazione ai diversi ruoli in campo (difensori centrali, difensori esterni, centrocampisti centrali, centrocampisti esterni e attaccanti).

Mostra/Nascondi contenuto.
Importanza dell’allenamento differenziato per ruolo nel calcio 2 INTRODUZIONE Questo studio incentrato sull’“allenamento differenziato per ruolo” è strutturato in tre parti. La prima prende l’avvio dall’analisi scrupolosa e meticolosa dei più recenti e innovativi studi scientifico-sportivi sugli stimoli che caratterizzano il modello prestativo del calciatore, rilevando l’importanza e la specificità delle qualità fisiche che contraddistinguono il giocatore d’élite, qualità che si modificano ed evolvono attraverso sollecitazioni e programmi di allenamento perfettamente adeguati, e che mutano analogamente alla posizione del giocatore stesso. Nel capitolo successivo saranno affrontati i temi riguardanti gli stimoli dettati dalla posizione del calciatore in campo. Tali sollecitazioni, saranno delineate alla luce degli studi di match analysis (massimo sviluppo dell’analisi notazionale della performance sportiva) che attualmente è, per un approccio scientifico a supporto del preparatore atletico, la migliore tecnica di osservazione del modello prestativo del calciatore in campo, sia come analisi della performance del singolo atleta che come valutazione delle correlazioni di tutti gli attori in campo, avversari e compagni di squadra. Lo studio prenderà in considerazione gli allenamenti svolti da una squadra di calcio di serie A in un periodo di 12 giorni e analizzerà il carico di allenamento svolto durante gli stessi dai giocatori di diverso ruolo. Lo scopo dello studio è stato di valutare il carico di allenamento svolto da una squadra professionistica di calcio durante il periodo precompetitivo, e comparare se l’impegno energetico richiesto durante gli allenamenti sia sovrapponibile al modello di prestazione del calciatore. In particolar modo valutare tali aspetti in relazione ai diversi ruoli in campo (difensori centrali, difensori esterni, centrocampisti centrali, centrocampisti esterni e attaccanti).

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Motorie

Autore: Andrea Venditti Contatta »

Composta da 31 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8606 click dal 10/05/2012.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:
×