Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Profili UML per la descrizione di infrastrutture critiche e la modellazione delle interdipendenze

In questo lavoro di tesi è stato affrontato lo studio delle diverse metodologie per la modellazione e l’analisi delle infrastrutture critiche. In luogo dell’utilizzo di modelli matematici formali, che non sempre risultano idonei (per la loro complessità) alla modellazione delle interdipendenze presenti tra le infrastrutture, è stato seguito un approccipo fondato su linguaggi di alto livello come UML o meglio di profili UML. All'interno dello studio dell'esistente, sono stati individuati due principali profili: UML-CI e MARTE-DAM ognuno dei quali con vantaggi e svantaggi. Infatti sono stati uniti tramite un profilo centrale nella modellazione delle caratteristiche di dependability ed uno centrato sul dominio applicativo. Successivamente, si è analizzata l’estensione delle interdipendenze in campo ferroviario. Infine, tale profilo è stato applicato ad un caso di studio concreto relativo alla rete metropolitana di Napoli. Tale modello ha illustrato l'adeguatezza del profilo introdotto alla modellazione di infrastrutture critiche, pur evidenziando il carattere non esaustivo del modello proposto, che è quindi suscettibile di ulteriore analisi e ottimizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
PROFILI UML PER LA DESCRIZIONE DI INFRASTRUTTURE CRITICHE E LA MODELLAZIONE DELLE INTERDIPENDENZE Inserire il titolo della tesi di laurea come intestazione 9 Capitolo 1 Infrastrutture critiche In questo capitolo sarà fornita una definizione informale di infrastruttura critica anche attraverso l'uso di casi di esempio. Successivamente saranno introdotte descrizioni più formali utilizzando il modello di Leontief, originariamente sviluppato per lo studio dell’equilibrio dei sistemi economici. Saranno poi riportate alcune possibili classificazioni relative alle infrastrutture critiche e descrizioni anche rispetto alla loro sicurezza ed affidabilità. Infine, concluderà il capitolo con un esame delle interdipendenze tra infrastrutture critiche. 1.1 Definizione e classificazione delle IC Come già accennato nel contesto introduttivo, le infrastrutture critiche sono essenzialmente dei sistemi caratterizzati da un'elevata complessità (che spesso si manifesta in un'altrettanto elevata interdipendenza tra le componenti) in grado di fornire servizi critici ed essenziali per l’intera collettività. L’elevato livello di interconnessione all'interno e tra tali infrastrutture, evidenzia una serie di problematiche collaterali, quali ad esempio l’incidenza della propagazione di fenomeni di disturbo da un' infrastruttura ad un' altra, con il conseguente aumento della criticità dell’ intero sistema, oppure l’aumento delle possibili minacce legate a sabotaggi. Nasce dunque l’esigenza di conoscere le varie tipologie di

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Stefano Guerra Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1226 click dal 15/05/2012.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.