Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Religione e capitalismo in Max Weber

Il problema sociologico di Max Weber; il capitalismo occidentale. Weber analizza il rapporto esistente tra le nuove dottrine religiose, in particolare il calvinismo, e lo sviluppo economico.
Weber esamina se il capitalismo è caratterizzato essenzialmente dal profitto e dalla volontà di reinvestire quanto guadagnato, tale atteggiamento ha una matrice religiosa? Questo potrebbe spiegare il ritardato economico nei paesi rimasti cattolici, rispetto a quelli in cui si diffuse la Riforma protestante.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Premessa Ho scelto Max Weber, perché è un classico, nel campo delle scienze sociali è una figura dominante. Dalla sociologia economica a quella delle religioni, dagli studi sui processi di modernizzazione alla teoria dei sistemi e al dibattito metodologico, non esiste settore di indagine in cui i contributi di Max Weber non vengono citati e discussi. Credo perchè, Weber si colloca nel punto di intersezione delle due correnti che hanno più profondamente influenzato il sorgere e lo sviluppo delle scienze sociali: il positivismo e lo storicismo; una seconda ragione perchè Weber cerca la risposta a domande fondamentali e si occupa di problemi che coinvolgono la società globale. L'argomento centrale della mia tesi è il libro di Max Weber L'etica protestante e lo spirito del capitalismo. Sinteticamente mi sono occupato di Weber, la sua vita e il suo pensiero, e perchè Weber si è occupato di religione. Alla fine mi occupo della risposta al suo quesito, lo spirito del capitalismo è l'ascetismo mondano.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Marco Cossu Contatta »

Composta da 61 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2963 click dal 18/05/2012.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.