Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La questione del Bonheur tra Denis Diderot e l'abate Galiani

Bonheur non è proprio il sinonimo di felicità.
Leggendo questa tesi si capisce il perché.
E' interessante come tale questione venga trattata da due grandi dell'Illuminismo, Diderot e l'abate Galiani.
Inoltre si vede come la questione del bonheur sia strettamente collegata ai concetti di libertà, religione, morale.
Tesi ricca di citazioni dei due filosofi; si tocca con mano quindi il loro modo di "filosofare".

Mostra/Nascondi contenuto.
6 Capitolo 1 Il bonheur e il suo raggiungimento: il “philosophe” e il petit abbØ 1.1 Tra libertinismo e Illuminismo Tra XVII e XVIII secolo, al centro della trattatistica morale in Europa e soprattutto in Francia, vi è la questione del Bonheur. Bonheur, alla lettera, significa “buona ora”; tuttavia, in italiano, non esiste un vocabolo del tutto equivalente a tale termine francese. Per quanto il concetto di bonheur possa sembrare affine a quello di felicità, in realtà parliamo di due stati diversi tra loro, che solo in qualche caso sono strettamente vicini, ma che non coincidono mai veramente. Felicità indica uno stato di appagamento interiore, piø o meno continuato in un certo lasso di tempo, se non permanente; bonheur, al contrario, indica un particolare momento piacevole; mentre un bonheur, poi, è un accadimento lieto, il bonheur è una serie di questi accadimenti lieti. Per rendere piø chiara la differenza possiamo far riferimento all’osservazione contenuta nel Dizionario Filosofico di Voltaire, il quale alla voce FØlicitØ, dopo aver sottolineato le differenze tra bonheur e fØlicitØ, appunto, dice che “si può avere un bonheur senza essere felici”, e dà l’esempio di un uomo che ha avuto il bonheur di

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Carina Coppola Contatta »

Composta da 50 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 675 click dal 24/05/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.